Il figlio di Paola Turani è identico a lei, “Il parto è stato velocissimo”

Paola Turani ha desiderato per così tanti anni un figlio che adesso non riesce a dormire dalla felicità (in basso la foto del piccolo). L’adrenalina dopo il parto è ancora forte e sui social l’influencer condivide piccoli momenti e racconti. Paola Turani chiede scusa a tutti, è molto stanca e suo figlio le prende tanto tempo, è sempre in camera con lei in ospedale e non smette di guardarlo e coccolarlo. Come promesso presenta il suo Enea sui social, è bellissimo e lei fiera si accorge subito della somiglianza. Ai follower però pone la domanda su chi somigli di più: a mamma o a papà. E’ evidente, il Serpellino somiglia alla mamma, alla bellissima Paola Turani.

Il parto di Paola Turani, naturale, senza epidurale, velocissimo

L’attesa è stata lunga, la gravidanza di 41 settimane e poi il parto di Paola Turani sembra sia stato davvero semplice. La modella e influencer promette che appena avrà tempo nei prossimi giorni racconterà tutto ma anticipa che è stato tutto velocissimo e senza epidurale. In effetti l’ultima storia della Turani era durante la cena, stava mangiando tortelli, poi il silenzio e dopo poche ore Enea Francesco era già nato.

“Ciao a tutti! È vero, mi sono fatto attendere un pochino… ma eccomi qui! Mi presento: sono ENEA nato con un peso di 3,884kg lungo 52cm e devo ammettere, sono sempre parecchio affamato – ha scritto Paola Turani presentando il suo bambino –Credo che non ci sia nessun dubbio, come cantava la mia mamma in tempi non sospetti, non penso di aver preso i “capelli” dal mio papà Però, in compenso, ho delle ciglia lunghe e folte come le sue! Secondo voi a chi somiglio di più con questo faccino: a mamma oppure a papà?! Ps- ovviamente non vedo l’ora di conoscere anche i miei “fratelloni pelosi”.

Non manca chi è sicuro che il piccolo somigli al papà. Secondo voi?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.