Cristina Chiabotto discute in strada con la babysitter

Cristina Chiabotto figlia

Cosa è successo a Cristina Chiabotto, cosa o chi l’ha fatta arrabbiare così tanto da discutere in strada con la baby sitter di sua figlia? La piccola Luce è ancora molto piccola, di lei si occupano non solo mamma Cristina e papà Marco ma anche la babysitter ma quando si tratta di sua figlia l’ex Miss Italia non ci pensa un attimo e punta il dito contro gli errori. E’ il settimanale Oggi che pubblica le foto di Cristina Chiabotto mentre discute con la babysitter di sua figlia. Stavano passeggiando tutti insieme per le strade di Roma, Cristina con la sua famiglia, poi sono arrivati anche i paparazzi e il primo ad infastidirsi è stato il marito della Chiabotto. Marco Roscio non sopporta la presenza dei fotografi, non desidera intromissioni nella sua sfera privata.

Cristina Chiabotto consola il marito e poi si arrabbia con la babysitter

Per le vie del centro ci sono Cristina, Marco, la piccola Luna e anche i suoceri della Chiabotto, tutti sereni, tutti felici e poi arrivano i paparazzi. Chiedono un bacio per i loro scatti ma il manager torinese non ne ha la minima intenzione. L’ex reginetta di bellezza sorride, lei è abituata, evita la tensione e poi succede qualcosa.

Cristina Chiabotto si gira verso la giovane babysitter, dito contro, occhi fissi e il rimprovero è forte. Di certo sarà accaduto qualcosa per farla arrabbiare ma non si sa cosa. La piccola Luce è nata lo scorso maggio, ha trasformato la vita della mamma e del papà, la loro unione è una vera favola ma ogni tanto deve esserci un colpo di scena.

Cosa avrà sbagliato la ragazza che si occupa della piccola? La tensione subito dopo è sparita, quella di Cristina era una reale preoccupazione, lei così attenta alla sua bambina ma anche a tenere d’occhio i paparazzi che sono sempre pronti a scattare, anche quando davvero non dovrebbero. Tutto il resto possiamo leggerlo su Oggi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.