Antonella Clerici: “Un miracolo se la mia famiglia non è finita in terapia intensiva”

Antonella Clerici covid

Il 2021 sta per finire, tutti fanno un bilancio e Antonella Clerici riesce sempre a trovare il lato positivo. Non è stato semplice per nessuno ma non può che ringraziare per l’ultimo anno, perché la sua famiglia sta bene. In un’intervista Antonella Clerici racconta che sono tante le persone che conosce che purtroppo sono state in terapia intensiva a causa del covid. Si sente fortunata, parla di un vero miracolo se nessuno della sua famiglia ha vissuto un’esperienza così terribile. La pandemia l’ha cambiata ma in meglio. Abbiamo tutti la possibilità di scegliere se diventare migliori o peggiori e la conduttrice ha imparato a non arrabbiarsi più come invece faceva un tempo. Molti confidano che la pandemia ha peggiorato le persone, Antonella Clerici è l’esempio contrario, il più giusto.

Antonella Clerici: “Da qualche tempo mi arrabbio meno”

“La pandemia ci ha fatto o peggiorare o migliorare. Da qualche tempo io mi arrabbio meno e affronto le cose con rilassatezza e ciò perché mi rendo conto che è stato un miracolo se nessuno della mia famiglia è finito in terapia intensiva. Conosco tanti che hanno vissuto questo trauma” spiega tutto in modo semplice in un’intervista a Intimità.

Continua ovviamente a fare molta attenzione, per lei e per proteggere tutti. Anche sua figlia Maelle ha fatto il vaccino e tutta la sua famiglia in questi giorni di festa farà il possibile per viverli in sicurezza. Ha consigliato di fare i tamponi, di continuare a tenere alta l’attenzione perché sia un Natale di vera rinascita.

E’ felice accanto al suo Vittorio Garrone, con lui ha scoperto la bellezza della natura. Nella recente intervista al settimanale Chi ha raccontato anche del suo tormentato rapporto con la Rai, ma è tutto è servito per crescere. Un bilancio del tutto positivo per Antonella Clerici visti anche gli ascolti dei suoi programmi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.