Sonia Lorenzini finisce in ospedale: “Ho pensato di morire”

sonia lorenzini

Poche ore fa l’ex concorrente del Grande Fratello VIP ed ex tronista di Uomini e Donne, Sonia Lorenzini, ha deciso di confidare ai suoi follower qualcosa che le è accaduto….Una notte completamente da dimenticare per Sonia, che si è dovuta recare in fretta in ospedale: pensava di avere un infarto in corso, di essere davvero in pericolo di vita. Con gli occhi lucidi e con la voce rotta, la Lorenzini racconta della notte da incubo che ha affrontato. “Ho passato la notte più brutta della mia vita, tanto che sono dovuta andare al pronto soccorso perché ho pensato stessi morendo, nel vero senso della parola. Ho pensato ‘sto per avere un infarto’. In realtà ho avuto un attacco di panico fortissimo. Non mi era mai successo in vita mia” ha spiegato Sonia sui social. E poi ha continuato il suo racconto.

Sonia Lorenzini racconta del suo attacco di panico ai follower

Il racconto dell’ex tronista è andato avanti: “Ho iniziato ad avere il respiro pesante, mi si sono informicolate le mani ed ha iniziato a girarmi la testa. Come se non riuscissi a controllare né i miei pensieri né il mio corpo”.

La vippona ha davvero temuto di rischiare la vita e ha spiegato: “È stato come un fulmine a ciel sereno e poi mi si è aperta una scatola piena di mille sintomi fisici. Ma la cosa più brutta che ho sentito è stata la sensazione di avere il cuore in collasso e che fossi sul punto di morire, così da un momento all’altro.”

Sonia spiega che ne ha sempre sentito parlare, ha ascoltato le storie di chi affronta gli attacchi di panico anche in tv ma non era pronta a viverlo sulla sua pelle: “Credo non dimenticherò mai il mio primo attacco di panico (spero l’ultimo) la paura che cresceva in modo esponenziale, la sensazione che fossi completamente separata dal mio corpo, la mia testa ha fatto davvero questo sul mio corpo.” Ora Sonia è preoccupata, ha paura che le potrebbe capitare di nuovo:  “E se mi succedesse mentre sono sola? Chi mi soccorrerebbe. So che sono tantissime le persone che ne soffrono e solo chi l’ha vissuto può capire realmente di cosa io stia parlando”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.