Anche Chanel Totti nel mirino degli hater: perchè tanto odio?

Sotto ogni foto che Chanel Totti pubblica sui social, arrivano commenti cattivi e offese. Perchè tanto odio contro la figlia di Blasi e Totti?
chanel totti

Proprio ieri vi abbiamo parlato della marea di commenti negativi che hanno invaso i social di Francesco Totti, accusato di essere ingrassato, fuori forma, triste e depresso. Ma nella famiglia Totti, anche Chanel è spesso presa di mira. Seguitissima sui social, la figlia di Totti e Ilary Blasi, finisce spesso nel mirino degli hater . La si accusa di tutto: dal fatto che faccia la bella vita ( come se fosse una colpa essere nata nella famiglia Blasi-Totti) alle foto che a detta di chi la segue, sarebbero ritoccate, e quindi accuse di usare solo filtri o photoshop. Insomma anche Chanel, come Totti, si è beccata in questo inizio di anno, una marea di critiche gratuite che davvero, ci si potrebbe risparmiare. Perchè prendersi la briga di andare a commentare le foto o le storie di una ragazzina se si nutre una forte antipatia? A Chanel le si dice di tutto: c’è chi pensa che abbia già fatto dei ritocchi; c’è chi crede che alla sua età non si debbano mostrare e pubblicare foto provocanti o molto sexy. E c’è anche chi l’accusa per la sua vita nel lusso. Da quando Chanel è partita con Noemi e Francesco per il Capodanno, ecco l’altra accusa: avrebbe dovuto scegliere sua madre e non trascorrere le vacanze con suo padre e la nuova compagna.

Le dure critiche a Totti: body shiming sui social

Perchè tanto odio contro Chanel Totti?

Quello che quindi ci chiediamo: ma si può essere davvero così tanto rabbiosi e pieni di livore, nei confronti di una ragazzina che ha avuto la fortuna di essere nata in una famiglia benestante? Quali sarebbero le sue colpe? Quelle di poter indossare capi di abbigliamento firmati, borse o di poter viaggiare in giro per il mondo insieme a sua madre e a suo padre, scegliendo dove voler stare?Chi non ama i personaggi famosi, che si possono permettere questo genere di vita, forse farebbero bene a non seguirli, invece che essere cattivi e maligni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.