Nicola Carraro in ospedale, Mara Venier ringrazia i medici dopo l’intervento (Foto)

Mara Venier ha pubblicato sul suo profilo social una foto che in un attimo ha fatto preoccupare tutti: Nicola Carraro in ospedale dopo un intervento chirurgico, ma subito dopo la conduttrice ha aggiunto che tutto è andato bene (foto). La Venier ha ringraziato i medici dell’ospedale San Raffaele di Milano dove è ricoverato suo marito. Un intervento alla carotide ma è lui che ha risolto l’arcano. Zia Mara emozionata ha mostrato le loro mani unite ma non aveva detto molto sul perché del ricovero, ci ha pensato poi Carraro rispondendo ad alcuni commenti e a chi gli chiedeva notizie sul suo stato di salute. “Anche questa è fatta, tutto bene amore mio” ha scritto la Venier nella didascalia accanto alla foto scattata in ospedale. Poi ha aggiunto il suo grazie al professor Chiesa, alla dottoressa Castellano e a tutti i medici e gli infermieri dell’ospedale San Raffaele. Sarà magari stato anche un modo per informare parte della famiglia dell’operazione e che Nicola Carraro, papà di Gerò Carraro e suocero di Simona Ventura, è in ospedale.

NICOLA CARRARO IN OSPEDALE – IL MARITO DI MARA VENIER DOPO L’INTERVENTO ALLE CAROTIDE

Un intervento che si è risolto in breve tempo e senza problemi ma è pur sempre un’operazione e la preoccupazione è comprensibile. Basterà questo a riunire la famiglia? Anche Elisabetta Gregoraci, sempre su Instagram, aveva chiesto preoccupata notizie. Poi la risposta di Nicola Carraro: “Tutto bene. Ho fatto un leggero ritocchino alla carotide. In alto i cuori, sempre!”.

Tutto confermato dai due medici di chirurgia cardiovascolare. Intanto, si attendono anche novità sul futuro in tv di Mara Venier; voci dicono che è già tornata alla Rai ma per il momento non c’è nessuna notizia ufficiale, forse sarà alla conduzione della nuova Domenica In, come tanti anni fa. Presto ne sapremo di più su tutto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.