Paola Barale, il suo passato la fa ancora stare male: parla di Gianni Sperti e Raz Degan (Foto)


Paola Barale non ha dimenticato niente del suo passato ma in parte sembra anche non avere superato il dolore che le ha causato l’amore, più che il matrimonio finito con Gianni Sperti la storia vissuta con Raz Degan (foto). Con la rivista F la Barale tira le somme, fa un bilancio della sua vita sentimentale e parla dei due uomini della sua vita anche se il matrimonio con l’ex ballerino non sembra riguardarle. Ha sposato Gianni Sperti nel 1998, si sono innamorati ballando, nozze durate 4 anni. Ballavano insieme a Domenica In, Paola Barale aveva solo 21 anni e confessa che era molto innamorata; poi il divorzio e si sono persi ma senza che lui le abbia lasciato nemmeno un ricordo buono. Usa queste parole che non hanno bisogno di altre spiegazioni mentre per Raz Degan ne trova altre.

PAOLA BARALE E RAZ DEGAN 13 ANNI DI PASSIONE

E’ stato lui il vero grande amore della sua vita ma l’amore da solo non è bastato al per sempre: “In una coppia l’amore deve essere valore aggiunto, progetto, condivisione. Se c’è amore ci si sposa, se no, no. Fra adulti, non c’è alcun bisogno di mentire, specialmente dopo tanti anni. E quando finalmente mi sono cadute le fette di salame dagli occhi ho visto la realtà per quella che era”.

Si ritrova sempre a parlare di lui ma non vorrebbe più farlo: “Al di là del dolore che quest’uomo mi ha inflitto, rivangare il passato è una cosa che ancora oggi mi fa star male”. E’ stata lei a lasciarlo ma sottolinea anche che è stato il momento più difficile della sua vita: “Ci sono stata portata per i capelli. Permettere di andare via a una persona che si ama moltissimo è molto difficile, ma se oltre ad amarla la rispetti e ti rispetti, credo che sia un atto di grande maturità. Se avessi dato retta alla ragione, quella storia non sarebbe nemmeno dovuto iniziare”.

Leggi altri articoli di Coppie VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close