Alena Seredova e Alessandro Nasi finalmente la foto in tre che racconta la felicità (Foto)

Alena Seredova e Alessandro Nasi insieme in una foto col pancione, finalmente dopo tanti scatti ci sono i loro volti sorridenti. Sono al nono mese di gravidanza, Alena si sta preparando al dolce evento e conferma che la piccola dovrebbe nascere i primi giorni di giugno ma pensa che arriverà prima, perché già ha capito che è una monella e quindi da metà maggio ogni momento sarà buono per correre in ospedale e lei si farà trovare pronta. Sono al settimo cielo Alena e Alessandro, è il loro primo figlio insieme e la prima foto in cui mostrano la felicità anticipa tutte quelle che verranno dopo la nascita. Dall’annuncio della gravidanza a oggi di pancioni nudi di Alena Seredova ne abbiamo visti tanti ma di Nasi sono una mano, un cuore, una carezza. 35 settimane e la quarantena sempre uno accanto all’altra li hanno resi ancora più forti insieme. 

LA DATA UFFICIALE DEL PARTO DI ALENA SEREDOVA

A Crisalide Press Alena ha anticipato: “La data ufficiale è il 2 giugno, ma dato che il mio secondogenito è nato in anticipo, mi hanno detto che anche lei potrebbe nascere prima. In più è una monella quindi è tutta storta… Io a partire da metà maggio sarò in allerta pronta ad andare in ospedale con la mia valigia!”. Ha fatto in modo di preoccuparsi il meno possibile, la situazione non è delle migliori ma ha preferito restare serena. Non è stato semplice ma lei ha un carattere positivo. E’ però la piccola che le dà tutta la forza necessaria ma continua a dare la carica a tutti anche perché ha due figli che definisce semi adolescenti: “Chiusi in casa, abituati a fare sport quotidianamente, è un grande sacrificio anche per loro e quindi  cerco di essere allegra. Certo l’idea di dover andare in ospedale mi agita, soprattutto perché lo ritengo un luogo meno sicuro in questo momento rispetto a casa mia, dove mi sento protetta.  Si un po’ di ansia mi sta venendo …ma cerco di non pensarci!.

Non è andata mai in ospedale per i controlli ma da Torino si è spostata una volta al mese a Milano per andare nello studio del suo medico, ha fatto il minimo indispensabile ma per fortuna è sempre stata bene e adesso attende la sua bimba. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.