Barbara d’urso rivede le immagini del suo matrimonio ma si volta davanti alle foto del tradimento

Forse chi ha pensato all‘omaggio di 28 minuti fatto a Barbara d’Urso nel corso della puntata di Live del 10 maggio 2020 avrebbe potuto anche fare a meno di ricordare al mondo che la conduttrice ha anche un matrimonio fallito alle spalle che non si è chiuso nel migliore dei modi. A giudicare dalla reazione di Barbara, di fronte alle immagini del suo matrimonio con Michele Carfora e poi alle immagini del tradimento, l’entusiasmo non era poi alle stelle. Ma è anche vero che quell’uomo ha fatto parte della sua vita e che la conduttrice ne è stata follemente innamorata, tanto da arrivare alle nozze. Purtroppo quella favola d’amore come ci hanno ricordato da Live-Non è la d’Urso, non ha avuto il lieto fine che ci si aspettava, anzi. E’ finita con la pubblicazione su tutti i giornali, delle foto di Michele Canfora al fianco di un’altra donna. Un tradimento che la d’Urso non gli ha mai perdonato e che l’ha delusa e amareggiata.

QUI L’OMAGGIO A BARBARA D’URSO PER IL SUO COMPLEANNO

BARBARA D’URSO PREFERISCE NON RIGUARDARE LE FOTO DEL TRADIMENTO DEL SUO EX

Nel drive In quindi la conduttrice ha rivisto anche le immagini del suo matrimonio. Era raggiante quel giorno con il suo meraviglioso abito da sposa. Il sorriso stampato in volto e la felicità di avere al suo fianco i suoi adorati figli. Credeva di aver trovato l’uomo della sua vita ma purtroppo, anche per lei è arrivato il tradimento, come succede a molte donne.

E ieri Barbara ha prima pianto mentre riguardava i frame di quel giorno che di certo non dimenticherà ma ha poi deciso di voltarsi, quando è arrivato il momento di fare i conti con gli scatti che le hanno cambiato per sempre la vita. Quelle foto di Michele con un’altra donna, gli scatti che ne dimostravano il tradimento.

Oltre il danno poi la beffa: una separazione e anche il mantenimento che per anni, la d’Urso, avrebbe dovuto dare al suo ex.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.