Serena Enardu rivela i veri motivi della rottura con Pago: è stata lei a cacciarlo di casa e spiega perchè


Questa volta la parola passa a Serena Enardu, è lei dalla rivista Uomini e Donne Magazine a raccontare la sua versione dei fatti, spiegando quale sarebbe il reale motivo della rottura con Pago. Non c’entrerebbe nulla, a detta di Serena, la sua storia con Alessandro Graziosi. Sarebbe stata lei a mettere fine alla storia con Pago per la sua gelosia asfissiante e per alcuni episodi accaduti qualche settimana fa. L’ex tronista non vuole scendere nei dettagli, parla in particolare di una scenata in casa ma non vuole aggiungere altro e commenta: “Io voglio tutelare Pago in quanto padre a differenza di quanto lui ha fatto con me” ha detto Serena nella sua intervista per il Magazine del programma di Canale 5.

Serena ricorda anche come erano felici prima che questa nuova crisi li colpisse: “Il primo periodo del lockdown insieme lo abbiamo vissuto benissimo. Mi sono innamorata di lui una seconda volta: credevo che fosse cambiato e avesse lavorato su sè stesso. Da quando eravamo tornati insieme da parte mia c’era stato il massimo impegno per fargli percepire il mio amore. Ci ho messo tutta me stessa. ” A quanto pare però questa relazione è destinata a non durare.

La Enardu tra l’altro, dopo aver rilasciato questa intervista ha anche risposto via social alle parole di Pago che in un’altra intervista si diceva pronto a perdonare Serena per quello che era successo.

SERENA ENARDU RIVELA I REALI MOTIVI DELLA SEPARAZIONE DA PAGO

La bella sarda ha quindi provato a fare chiarezza raccontando la sua versione dei fatti e spiegando che Pago da sempre è geloso tanto che non era la prima volta che prendeva di nascosto il suo cellulare. E racconta:

Prima che guardasse tra le mie Chat, la sera precedente avevamo avuto un litigio molto pesante di cui non intendo fornire i dettagli, perché a differenza di Pago mi interessa ancora tutelarlo, soprattutto in quanto padre. La bomba e esplosa nel momento in cui, durante una conversazione a cena, ho inîziato a difendere delle passioni di un nostro amico in comune che lui invece non appoggiava. Questo ha innescato una serie di eventi a catena terminati con una scenata in cui Pago mi ha detto di non sopportare che io prendessi le difese di qualunque uomo in quanto essere maschile: un pensiero folle di una persona che vede malizia dove non c’è ed è sempre stata accecata dalla gelosia. Un fidanzato davanti a cui non posso sentirmi libera di parlare o fare battute su altre persone. Per me l’amore non è una gabbia: rispetto e apprezzo gli spazi che l’altro si ritaglia, perché penso possano anche servire a nutrire la coppia. Evidentemente io e Pacifico amiamo in maniera diversa

Il racconto prosegue:

I toni si sono alzati, finché l’ho cacciato via. Non era più possibile per me stare insieme a una persona che non mi faceva sentire libera di esprimermi. Quella notte è andato a dormire in taverna. Il mattino seguente mi ha chiesto di uscire da casa insieme a mio figlio, perché non riusciva a fare tutte le valigie e andarsene via davanti a noi. Così sono entrata in bagno per farmi una doccia e appena sono uscita mi ha detto di aver preso il mio telefono e di aver letto dei messaggi di Alessandro, conversazioni vecchie che lui ha travisato e mal interpretato, perché tra me e questo ragazzo c’è stato esattamente quello che lui ha raccontato, ossia una conoscenza e niente di più. Nessuno mi toglie dalla testa, però, che quei messaggi li abbia letti molto tempo prima

E a proposito di un possibile futuro di nuovo insieme, Serena conclude:

Me lo auguro per noi. Spero trovi una donna che lo accetti e che voglia vivere la vita con i suoi stessi schemi. lo sono nata libera e mi auguro di aver vicino qualcuno che mi permetta di esserlo, apprezzando i| fatto che non mi piaccia vivere sotto una campana di vetro. Qualcuno che non veda della malizia in tutti i miei rapporti

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Coppie VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close