Su Oggi nuovi retroscena triangolo Stefano-Belen-Alessia Marcuzzi: nuovi dettagli

Dalla cover di Chi con le immagini di Belen Rodriguez in compagnia del suo nuovo fidanzato, alla cover di Oggi, anche se questa copertina probabilmente alla bella argentina non farà molto piacere. Il motivo? Da Oggi arrivano quelli che sarebbero dei retroscena sul presunto triangolo Belen-Stefano de Martino-Alessia Marcuzzi. Fino a questo momento il solo a parlare è stato il conduttore di Made in Sud che ha etichettato questa notizia come una fake news ma, secondo quanto si legge sulla rivista Oggi, ci sarebbero delle vere prove, e anche il racconto di una persona molto vicina a due dei protagonisti di questa vicenda.

Ricordiamo che, coincidenza bizzarra, prima che uscisse la notizia del triangolo in questione, si era parlata di una crisi tra Paolo Calabresi e Alessia Marcuzzi che durante il lockdown, si sarebbero allontanati. E a proposito di lockdown una domanda ci rimbalza nella testa da giorni: ma come avrebbero fatto Stefano e Alessia Marcuzzi a essere amanti nel periodo delle restrizioni? A quanto risalirebbe, sempre che ci sia stata, questa relazione? Non è dato saperlo ma intanto dalla rivista Oggi, arrivano nuovi indizi.

DA OGGI NUOVI RETROSCENA: ECCO COME BELEN AVREBBE SCOPERTO IL TRADIMENTO

Secondo quanto si legge su Oggi, che esce domani in edicola con tutti i dettagli, Belen stava giocando insieme al piccolo Santiago con l’iPad di Stefano quando a un certo punto, sono iniziati ad arrivare dei messaggi molto particolari, definiti da Oggi “inequivocabili”. Messaggi che hanno permesso a Belen di scoprire il tradimento.

La Marcuzzi fino a questo momento non ha commentato in nessun modo, se non con alcuni post sui social, poco espliciti, la vicenda, senza mai parlarne in modo diretto. E’ vero che è gossip ma forse, se non si ha nulla da nascondere, bisognerebbe raccontare e parlare, perchè altrimenti le notizie continueranno a circolare e si arricchiranno di dettagli, veri o finti che siano.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.