Belen non perdona Stefano, è la sua riposta mentre canta “La mia storia tra le dita” (Foto)

Belen Rodriguez sembra non avere nessuna intenzione di perdonare Stefano De Martino o forse qualunque altro uomo e questa sembra la sua risposta alle parole di Maria De Filippi (foto). Negli ultimi giorni i fan dell’ex coppia iniziavano a pensare a un possibile ritorno sotto lo stesso tetto di Stefano e Belen, anche l’intervista rilasciata da Maria De Filippi aveva fatto sperare. Invece, Belen spegne l’entusiasmo di tutti e mentre canta con i suoi amici sottolinea il suo no al perdono. Nella recente intervista di Maria De Filippi le sue parole nel raccontare quanti guai combinasse Stefano e quanto fosse in grado con i suoi modi e la sua faccia di farsi perdonare avevano fatto immaginare che la Rodriguez potesse tornare sui suoi passi, che il ballerino avrebbe fatto di tutto per farsi peedonare di nuovo. Invece, arriva la canzone di Gianluca Grignani a rovinare tutto.

BELEN RISPONDE A MARIA DE FILIPPI O A STEFANO DE MARTINO?

Dopo le parole della conduttrice Mediaset, che conosce benissimo Stefano, è arrivato su Instagram il video della splendida showgirl argentina. Belen è volata di nuovo a Milano, è nella sua casa e come fa spesso da quando è tornata single è con i suoi amici, cantano tutti insieme, lei è al microfono e in coro cantano la canzone di Grignani “La mia storia tra le dita.  

Quando arriva il verso “ricorda a volte un uomo va anche perdonato” lei non ci pensa due volte e aggiunge il suo no al testo scoppiando in una risata. Sembra una era risposta cantata a squarciagola. Un’interpretazione che cancella l’ipotesi che Belen abbia trascorso alcuni giorni in costiera amalfitana per stare più vicino a Stefano.

Il ballerino e conduttore è sempre in Campania, adesso Santiago è con lui, tutto ormai sembra avere un altro equilibrio; forse questa volta davvero Stefano De Martino l’ha combinata grossa ed è imperdonabile. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.