Martina Pinto è mamma, il marito racconta tutto del parto in acqua

Martina Pinto è diventata mamma, un giorno dopo il parto ha annunciato la nascita della sua bimba. Emozionatissima l’attrice ha condiviso alcune foto, soprattutto quelle con suo marito pazzo d’amore e di gioia per la figlia appena nata. Alessandro Poggi se possibile è ancora più emozionato della sua Martina e lo racconta in un post subito dopo il parto. Anche lui era lì mentre la figlia nasceva, presente al parto, presente durante tutta la gravidanza, come se fosse lui a portarla in grembo. Martina Pinto ha mantenuto il suo sorriso anche durante il travaglio, felice di creare una famiglia con l’uomo che ha sposato da pochi mesi. Alessandro l’ha seguita e filmata durante la notte in cui Polly è venuta alla luce.

MARTINA PINTO HA DATO ALLA LUCE LA SUA PRIMA FIGLIA

“Polly è meravigliosa, Ale è stato bravissimo e non potevo chiedere di meglio” è iniziato così il racconto più bello di Martina che ha promesso di confidare tutto appena tornerà a casa.
Ci ha pensato intanto Alessandro Poggi a spiegare tutto, con un post lunghissimo, per lui forse il primo post davvero serio. “Sono cresciuto con il pensiero popolare che il parto fosse qualcosa di esclusivo per la futura mamma. Un’esperienza difficile, sicuramente bellissima, di cui non sempre si ha un bel ricordo, ma di cui il papà è semplice osservatore, una cornice.Se il coinvolgimento emotivo durante i 9 mesi almeno per quanto mi riguarda è stato da subito sullo stesso piano di quello della mamma, non potrà essere certamente mai paragonabile quello fisico/emotivo delle ultime ore. Si, non potrà essere paragonabile, ma nemmeno troppo troppo troppo distante”.

Martina ha fatto il parto in acqua: “Ritrovarsi a riempire una piscina combattendo per trovare la perfetta temperatura dell’acqua per lei, stare immerso 3 ore con le braccia e il busto in acqua sporca sorreggendo e alzando con tutte le forze la mamma ad ogni contrazione, spingere insieme a lei tirandola al mio petto ad ogni sua spinta dentro e fuori dall’acqua, sudare testa a testa a mani strette urlando con lei ad ogni spinta, è stata l’esperienza emotiva, ma anche fisica, più forte della mia vita.
Non certo paragonabile alla sua, ma grazie alla Pinto ho avuto l’opportunità di dare tutto me stesso sempre, fino all’ultimo secondo, sentendomi non solo cornice, ma elemento essenziale per come è andato tutto perfettamente come Martina immaginava”.

Alessandro prosegue il suo racconto con tutta l’emozione e la meraviglia: “Vedere quella testolina emergere dall’acqua sopra di noi tutti sudati e sporchi è stato meraviglioso non solo grazie a Polly, ma anche grazie a come ci siamo arrivati” E’ il suo prezioso racconto agli altri papà, un invito a fare la stessa esperienza meravigliosa. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.