La reazione di Matteo Giunta sorpreso dalla dichiarazione di Federica Pellegrini

Ieri abbiamo fatto gli auguri a Federica Pellegrini per l’annuncio della storia d’amore con Matteo Giunta. Era un po’ il segreto di Pulcinella ma tutti nel loro ambiente lo rispettavano per tenere distinti i ruoli e la vita privata dagli allenamenti in vasca. E’ stata Federica Pellegrini a confermare il loro amore subito dopo la finale alle Olimpiadi di Tokyo, sorprendendo anche il suo fidanzato. Matteo Giunta è il cugino di Filippo Magnini, ex fidanzato della nuotatrice, ma questo è solo un dettaglio. Più interessante per il gossip sapere come ha reagito il fidanzato/allenatore della campionessa quando ha saputo che il loro legame era ormai pubblico e ufficiale con tanto di dichiarazione d’amore della Pellegrini.

MATTEO GIUNTA: “NON MI SEMBRA CORRETTO”

Un po’ di imbarazzo per Matteo che ha subito commentato che non gli sembrava corretto ma non si è di certo infastidito. Ha raccontato cosa gli ha detto Federica subito dopo l’annuncio:E’ venuta da me e mi ha detto: ‘Mi sa che ti ho messo un po’ in mezzo…’. Sono contento che in questo turbinio di emozioni lei si sia aperta anche oltre lo sport, ma io sono un tecnico federale, non mi sembrerebbe corretto parlare all’Olimpiade della mia vita privata”. Parole perfette ben dosate tra l’amore e il ruolo da tecnico federale.

Federica Pellegrini con Tokyo dice addio al nuoto e a lui mancherà non averla agli allenamenti. Racconta che quando l’ha conosciuta nel 2012 era molto diffidente poi l’alchimia ha fatto il resto. L’ultimo anno è stato molto faticoso: “Fede penalizzata dal rinvio dei Giochi. Ma è un’atleta fenomenale. Il gossip non lo temo, ci sono situazioni, o fato o destino, che ti fanno seguire una linea immaginaria e invisibile ma che c’è. Sono contento che sia finita con una finale olimpica, sono un romantico. Che allenatore sono senza Fede? Triste”.

Tutti gli altri romantici adesso attendono le nozze e il seguito. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.