La fidanzata di Jeremias Rodriguez è in ospedale dopo un grave incidente

Jeremias Rodriguez Deborah in ospedale

Un brutto incidente per la fidanzata di Jeremias Rodriguez, una caduta in aeroporto la costringe in ospedale e a restare sotto osservazione. Deborah Togni è svenuta in aeroporto e cadendo ha sbattuto mento e testa, si è rotta il cranio. Una situazione delicata ed è lei per fortuna a commentare in un unico post cosa è accaduto. Il fratello di Belen Roderiguez è in ospedale con la sua fidanzata, continua a tenerle la mano, non la lascia mai sola. L’incidente è avvenuto qualche giorno fa ma solo adesso che Deborah è fuori pericolo ne parlano. E’ la bellissima hostess 25enne a spiegare che tutto è accaduto domenica, che è svenuta in aeroporto e ha sbattuto il mento su una lastra di ferro per poi picchiare forte la testa a terra.

Deborah Togni, la fidanzata di Jeremias Rodriguez, spiega cosa è successo in aeroporto

Domenica sono svenuta in aeroporto, svenendo in avanti ho sbattuto il mento su una lastra di ferro e poi picchiato forte la testa per terra, rompendo l’osso Occipitale (cranio) e cavandomela con 4 bellissimi punti sul mento” ironizza e fa capire che è fuori pericolo anche se deve restare in ospedale: “Scene da Squid game insomma…”.

La cognata di Belen ha anche confidato che a volte il dolore alla testa è così forte da essere insopportabile ma che ormai il peggio è scampato, è questa è la cosa più importante.

Non è un bel periodo per la famiglia Rodriguez, dopo la preoccupazione per Ignazio Moser che ha confessato di non stare bene e di avere perso ben dieci chili, adesso è Deborah, la fidanzata di Jeremias Rodriguez a preoccupare tutta la famiglia di Belen.

Avendo fratturato un osso così delicato, dovrò fare altre TAC e rimanere sotto osservazione ancora per un po’…” poi ringrazia tutti per gli auguri di pronta guarigione.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.