Antonino Spinalbese difende l’amore per sua figlia: “Provate a dividerci”

Antonino Spinalbese figlia

La dichiarazione d’amore Antonino Spinalbese non la fa a Belen Rodriguez, la riserva a sua figlia. Nemmeno una parola per difendere la storia d’amore con la showgirl argentina. Antonino non smentisce la crisi con Belen, anche lei tace, e a conferma che la crisi è reale c’è la frase che lui dedica a sua figlia, la frase con cui avvisa tutti che ci sarà sempre per Luna Marì. “Provate a dividerci” scrive Spinalbese aggiungendo puntini sospensivi, ma perché sente il bisogno di doverlo dire? Uno scatto bellissimo con sua figlia che dorme nel sedile accanto a lui in auto. Si è sempre occupato della piccola ma da quando non ci sono più le loro foto tutti e tre insieme questa foto, le parole, sembrano la conferma che davvero tra Antonino e Belen sia tutto finito. A questo punto non è più possibile che la showgirl e il papà di Luna Marì giochino con il gossip.

Belen a Roma, Antonino si occupa di Luna Marì

Belen Rodriguez aveva un impegno a Roma ma ancora una volta non l’ha accompagnata Antonino. Lei va via e lui va a prendere la bambina, tutto questo sa di separazione. Una situazione che appare assurda mentre Luna compie 4 mesi. E’ il suo papà che lo ricorda tra le storie di Instagram pubblicando un altro scatto della sua bellissima bimba mentre dorme.

Spinalbese ha 26 anni e tutto l’amore e le intenzioni di fare il padre, nonostante forse è finita per sempre con Belen. C’è ancora qualcuno che è sicuro non ci sia nessuna crisi e nessuna separazione, che la coppia stia semplicemente vivendo tutto lontano dai social. Non sembra sia così perché c’è tanto di vita privata sui loro profili Instagram, tutto tranne il loro amore. Cosa avrà fatto di così grave l’ex hairstylist? Dicono che sia stata lei a lasciarlo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.