Narcos Mexico arriva in chiaro su Rai 4: l’ascesa di Félix Gallardo e le indagini di Camarena

Per vedere Narcos in chiaro il pubblico della Rai ha dovuto aspettare diversi anni. Ma, dopo le vicende di Pablo Escobar narrante in tre diverse stagioni di Narcos, arrivano su Rai 4 le avventure di un altro narcotrafficante che ha fatto la storia in America Centrale. Ci spostiamo questa volta in Messico dove incontreremo chi ha dato vita alla scalata al potere dei più importanti cartelli messicani. Dal 29 febbraio, ogni sabato alle 21:20 su Rai4, prosegue l’epopea seriale nel mondo del narcotraffico: arriva in prima visione Narcos: Mexico, lo spin-off della serie cult Narcos incentrata sulla nascita del Cartello messicano di Guadalajara.

Abbiamo già visto sia la prima che la seconda stagione di Narcos Messico ( arrivata su Netflix nel febbraio del 2020 tra l’altro) ma per chi non avesse l’abbonamento alla piattaforma streaming, questa è sicuramente una ghiotta occasione per vedere una delle serie più cult degli ultimi anni.

Narcos: Mexico ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e critica, totalizzando l’87% di recensioni professionali positive su Rotten Tomatoes, ma alla sua fama è anche legato un triste fatto di cronaca: il 15 settembre 2017 l’assistente di produzione Carlos Muñoz Porta è stato assassinato e ancora oggi non si conosce l’identità dell’omicida, anche se la polizia ha seguito la pista di alcune gang criminali, creando così un tragico parallelismo con i fatti raccontati nella serie.

Da sabato sera quindi si continua con le vicende del narcotraffico su Rai 4: ci si sposta dalla Colombia al Messico.

Per i più curiosi qui la trama completa di tutti gli episodi della prima stagione

I primi dieci episodi sono stati diffusi su Netflix nel 2018

NARCOS MEXICO: LA TRAMA DELLA PRIMA STAGIONE DELLA SERIE NETFLIX

Creata da Carlo Bernard e Doug Miro, già tra gli autori della serie-madre, Narcos: Mexico si ambienta negli anni ’80 e segue l’ascesa di Félix Gallardo, ex poliziotto che è passato dalla parte del crimine agendo da tramite tra i produttori colombiani e il mercato statunitense degli stupefacenti. Supportato dalle alte sfere governative, Gallardo e i “colleghi” Rafael Caro Quintero ed Ernesto Fonseca Carrillo, danno vita al Cartello di Guadalajara, una federazione che riunisce i principali trafficanti messicani di marijuana ed eroina e che in brevissimo tempo è arrivata a dominare tutte le attività illecite legate agli stupefacenti.

A dare la caccia a Gallardo c’è Enrique “Kiki” Camarena, agente DEA californiano di origini messicane che viene mandato, insieme alla sua famiglia, a Guadalajara per indagare sulla crescente rete di narcotraffico.

Narcos: Mexico si “incontra” in diverse occasioni con la serie-madre e mostra nel cast in piccoli ruoli o cammei anche personaggi visti in Narcos. I ruoli principali sono affidati a Diego Luna, che interpreta uno spietato e credibilissimo Félix Gallardo, e Michael Peña, che veste i panni dell’agente DEA Camarena. Nella prima stagione di Narcos Messico conosceremo anche un giovanissimo Chapo Guzman, destinato a diventare, pochi anni dopo, il più grande narcotrafficante nella storia del Messico.

Dopo la prima stagione di Narcos Mexico è arrivata su Netflix, nel febbraio del 2020, anche la seconda stagione che riprende esattamente da dove tutto era rimasto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.