Cruel Summer il finale, Katie o Jeanette: chi sta mentendo? Tutta la verità

E’ tra le serie più viste su Amazon Prime Video in questo afosissimo agosto. Ed è, come vi abbiamo già detto, un piccolo capolavoro. Parliamo della serie Cruel Summer che racconta la storia di una ragazza scomparsa nel nulla, ritrovata poi dopo quasi un anno. E’ la storia di Katie che, pochi giorni dopo la fine del suo sequestro punta il dito contro una ragazza, Jeanette, dicendo che lei sapeva che era in quella casa e non aveva fatto nulla per aiutarla. Tutta la narrazione prende il via da questo punto: chi sta dicendo la verità? Jeanette ha davvero visto Katie nella casa del vice preside, sapeva che era stata segregata nel seminterrato e non ha fatto nulla per salvarla? Lo ha fatto di proposito perchè da quando Katie non c’era più, la sua vita era più bella? Lo ha fatto perchè adesso lei aveva il ragazzo di Katie, le sue amiche, la sua popolarità? La vita di Jeanette è stata distrutta da quando Katie in tv l’ha accusata e in poche ore ha perso tutto quello che nell’ultimo anno aveva avuto.

E così da un lato c’è Katie, con la sua storia, con le sue accuse. Dall’altro c’è Jeanette che si processa innocente sin dal primo giorno ma che a sua volta ha raccontato una serie di bugie che destano dei sospetti anche in chi vorrebbe fidarsi ciecamente di lei…E allora chi sta dicendo la verità? Lo scopriamo nel corso della storia. Gli ultimi due episodi di Cruel Sumer ci permettono di capire quello che è successo davvero e chi sta dicendo la verità tra Katie e Jeanette. E’ possibile che mentano entrambe? Stiamo per raccontarvelo per cui se non amate gli spoiler, interrompete qui la lettura.

CRUEL SUMMER SPOILER E ANTICIPAZIONI SUL FINALE

Cruel Summer: Katie o Jeanette, chi sta dicendo la verità?

Negli ultimi episodi di Cruel Summer scopriremo come sono andate davvero le cose. Katie non è stata rapita dal signor Harris e questo già lo sapevamo. Quello che non immaginavamo è che la ragazza ha vissuto in casa al suo fianco come se fosse la sua fidanzata per lungo tempo. In un primo momento era persino felice di aspettarlo a casa tutto il giorno, di cenare con lui, di avere momenti di intimità, di fantasticare sul futuro in attesa del suo diciottesimo compleanno, quando avrebbe potuto dire al mondo intero di amarlo. Poi però i mesi sono passati e la mancanza della sua famiglia è aumentata sempre di più. Katie non era mai uscita di casa nonostante il vice preside non le avesse mai impedito di farlo. Era come se tra di loro ci fosse uno strano patto. Insieme progettavano un futuro che però adesso a Katie sembrava essere molto lontano.

Tutto cambia una sera, la vigilia di Natale, la stessa sera in cui in casa del vice preside si intrufola anche Jeanette, senza sapere che Katie fosse lì. Stanca di quella vita che non sentiva più sua, Katie decide di uscire e va a casa dei suoi genitori. Li vede sorridere, in un raro momento in cui avevano trovato la forza per farlo, dopo oltre 4 mesi di lacrime e disperazione. Pensa che non è mancata a nessuno e allora torna a credere alle parole di Martin e alla vita che sognavano insieme. Ma lui sa che è uscita di casa e capisce che è arrivato il momento di fare qualcosa. Katie si ribella, chiede di andare via, lui la rinchiude nel seminterrato. Da lì inizia la vera prigionia, quella di cui Katie ha parlato in tv, senza però mai dire quello che era successo prima, nei mesi precedenti. Una confessione che però fa a sua sorella in chat, pensando di parlare con una come lei, con una sopravvissuta. E al momento del processo per calunnie, questa verità viene a galla. Katie quindi vuole un confronto che Jeanette. Le due si rivedono in casa di Harris.

E qui Katie scopre che si, Jeanette era entrata a Natale in casa del suo ex amante, ma che non era stata lei a vederla. Era stata invece Mallory a vedere qualcosa dalla finestra e lei aveva visto quella che nell’ultimo anno è diventata la sua migliore amica. Katie spiega a Jeanette che è stata quella la sera in cui ha perso il ciondolo. E capisce di avere però fatto un grande errore, accusandola ingiustamente.

Jeanette decide di non andare avanti con il processo. Adesso sanno tutti che lei è innocente, che hanno sbagliato a puntare il dito contro di lei. Da ragazza più odiata d’America passa a ragazza a cui chiedere scusa, a vittima di un sistema, della situazione. E si riprende le sue rivincite, inclusi gli show in tv dove si mostra clemente verso Katie. Ma mentre la ragazza e Mallory cercano di voltare pagina ricominciando dal rapporto di amicizia che hanno costruito, Jeanette ricorda quello che successe davvero. Non la sera di Natale, ma nel 1994, quando già Katie era stata segregata. Lei in quella maledetta casa ci era tornata per l’ennesima volta. E Katie aveva sentito che c’era qualcuno. Qui il clamoroso colpo di scena che si intuisce nei minuti finali della serie. Jeanette era in casa e ha sentito Katie, chiedere aiuto, dire che era stata segregata. Stava per aprire la porta ma poi non lo ha fatto. Ha sorriso in modo beffardo ben sapendo che tutto quello che aveva avuto poteva continuare a essere suo, solo se Katie fosse rimasta lì per sempre. O almeno questo pensava…

Un fiume di bugie che ha travolto quindi Katie e Jeanette…Chi è la più bugiarda delle due? Allo spettatore la decisione finale.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.