Grande Fratello 11, eliminato Emanuele: la talpa sbaglia a metà

Il primo eliminato della semifinale del Grande Fratello 11 è Emanuele Pagano che ha perso la sfida contro Andrea Cocco. Inutile ricordare che le anticipazioni lo avevano già previsto da giorni, inutile ribadire che la talpa del GF 11 ha ancora una volta detto il vero. Ormai abbiamo quasi perso il conto di tutte le anticipazioni e di tutti i nomi degli eliminati previsti da Sergio Nicosia, perché è lui, il concorrente che non è mai riuscito ad attraversare la porta rossa, ad avere sempre indovinato chi e quando avrebbe abbandonato la famosa Casa.

Insomma, nessuna sorpresa per l’eliminazione di Emanuele, forse è uscito comunque chi tra i due nominati di questa settimana non meritava la possibilità di arrivare in finale.

Andrea Cocco ha di sicuro un seguito maggiore, un numero più elevato di sostenitori e di pubblico che ha molto probabilmente meno da rimproverargli rispetto ad Emanuele. Di certo tutti giocano con l’intento di vincere il premio finale del Grande Fratello e in questo Andrea e Emanuele sono accomunati da tante cose, per il resto non c’è nessuna similitudine. Il modello italo-giapponese può vantarsi di avere sempre avuto nel reality un comportamento rispettoso nei confronti di tutti gli alti inquilini, lo stesso discorso non può valere per il giovane toscano.

Anche durante l’ultima puntata il fidanzato di Rosa Baiano non ha evitato di mostrare la sua aggressività e proprio nei confronti del suo avversario.

Ma un errore la talpa l’ha fatto, ha sbagliato il nome dell’ultimo eliminato. Nicosia aveva previsto l’uscita di Margherita Zanatta, invece lei si è salvata… però in realtà un cambio in corsa la talpa l’aveva previsto…

S.L.

Seguici anche su Instagram

2 responses to “Grande Fratello 11, eliminato Emanuele: la talpa sbaglia a metà

  1. Allora se ci prende è bravo se sbaglia cambiano il percorso degli eventi!!!

    Concordo che ci non sia tutto pulito ma qui al grande complotto mi sembra tutto troppo esagerato!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.