Quarto Grado anticipazioni: ultime notizie su Melania Rea dopo l’interrogatorio

Come ogni venerdì, anche oggi, 24 giugno 2011, torna l’appuntamento con “Quarto Grado“, la trasmissione che va in onda in prima serata su Rete Quattro, condotta da Salvo Sottile. Ecco le anticipazioni: sucuramente sarà interessate ascoltare le ultime notizie sul caso di Melania Rea dopo l’interrogatorio di Salvatore Parolisi.

In ogni puntata, Sottile fa il punto della situazione delle ultime vicende di cronaca nera, illustrando ai telespettatori quali sono gli ultimi risvolti. Anche oggi, nella puntata di Quarto Grado si tornerà a parlare di tre delitti irrisolti: il caso di Sarah Scazzi, quindicenne di Avetrana trovata morta nei primi giorni di ottobre dopo esser sparita da più di un mese da casa, il caso Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate Sopra che dopo tre mesi dalla sua sparizione fu ritrovata priva di vita nel campo di Chignolo d’Isola, e Melania Rea, la giovane donna 29 enne di Somma Vesuviana trovata morta il 20 aprile nel bosco di Ripe di Civitella. Vediamo insieme le anticipazioni di oggi, 24 giugno, di Quarto Grado.I risvolti più importanti che Salvo Sottile illustrerà questa sera riguardano il caso Rea: infatti il marito di Melania, Salvatore Parolisi, non è più persona informata sui fatti, ma è indagato per omicidio sulla morte della moglie. A spingere gli inquirenti a iscrivere Parolisi nel registro degli indagati sono state le bugie del caporalmaggiore, prima tra tutte quella che Melania si sarebbe allontanata da lui mentre erano a Colle San Marco. Ma forse non sono mai stati a Colle San Marco come diceva Parolisi. Dalle ultime notizie inoltre si è saputo che Melania sarebbe stata uccisa con una tecnica militare. Salvo Sottile parlerà anche di Yara, dalla cui autopsia è emerso che nei bronchi della giovane vi era polvere da cantiere, e illustrerà gli ultimi risvolti del caso di Sarah Scazzi.

Seguici anche su Instagram

6 responses to “Quarto Grado anticipazioni: ultime notizie su Melania Rea dopo l’interrogatorio

  1. la mia e solo un opinione ma credo fermamente che le cose siano andate cosi:prima avranno litigato,lei l’avraà provocato dicendogli chi ti credi di essere cosa credi di fare,parole queste che si dicono quando 2 persone litigano,poi lei magari convinta che il marito non facesse sul serio,invece poi lui si e rivelato l’esatto contrario,facendogli vedere tutte le sue doti nascoste ,e ha messo in atto cosae che di sicuro sapeva fare molto bene,compreso il fatto di iscenare una vera e propria messiinscena con tanto di laccio emostatico,siringa ,svastica e quant’altro,cmq quest’uomo può fare solo una cosa se veramente e pentito di ciò che ha fatto ,ma non credo che lo sia,dichiararsi colpevole e consegnarsi alle forze dell’ordine,almeno quella povera famiglia avrà giustizia finalmente.

  2. Sicuramente l’assassino è il marito, ma il motivo è che Melania aveva scoperto qualcosa che non doveva sapere, perchè coinvolge altri, che Parolisi copre e non riguarda certo i tradimenti. Quello è un fatto extra…

  3. non solo è coinvolto nell’omicidio della moglie ma ha anche usato la piccola vittoria come scudo contro eventuali sospetti,E’UN MOSTRO:”ero preso a giocare con la piccola Vittoria e non mi sono accorto che era passata mezz’ora e che mia moglie non era ancora arrivata con i caffè”P A T E T I C O non ci vuole niente a capire quanto sia finto questo signore,come attore è fallito in partenza.Credo che melania,venuta a conoscenza delle tresche tra il Parolisi,e le sue donne,abbia scoperto che probabilmente c’erano altri colleghi del marito coinvolti in questi incontri e che abbia chiesto al marito di poter incontrare quelli che poi si sono armati contro quando hanno capito che melania li avrebbe sputtanati,marito compreso.

  4. Gradirei sapere come mai nell’immediatezza del ritrovamento del cadavere si parlava che Melania era stata uccisa dalle 9-12 ore dalla scomparsa, era il medico legale che lo diceva,ovvio che se così fosse scagionerebbe Parolisi , perchè dalle 15 è stato certamente visto a colle san Marco con la bambina,come mai oggi i risultati dell’autopsia non sono stati ancora consegnati ? Si vuole aggiustare l’orario della morte solo per incolpare per forza Il marito? Certo che all’esercito farebbe comodo incolpare lui e non far venire a galla tutti gli scheletri che nel tempo si sono susseguiti all’interno della caserma.L’orario della morte di Melania è fondamentale per stabilire gli alibi di tutti, militari, soldatesse, Paciolla amico di Parolisi, amanti e Parolisi stesso.

    Perchè il magistrato che stava indagando sulle sette sataniche è stato rimosso? Si è sicuri che la soldatessa arrestata come affiliata ai casalesi clan camorristico non c’entri nulla?Perchè non si indaga sulle due soldatesse e un uomo viste a Villa Lempa molto agitati nel tardo pomeriggio del 18 Aprile giorno della scomparsa di Melania?Alcuni abitanti volevano addirittura chiamare i carabinieri,Perchè non si indaga sullo scontrino datato 19 aprile trovato vicino al corpo di Melania o nei pressi? perchè non si è ancora riusciti a risalire al telefonista, che , secondo me era proprio l’assassino che il giorno prima ha depistato cioè il 19Aprile , il 20 ha telefonato perchè voleva che il corpo fosse ritrovato.? Perchè prima di indagare Parolisi come assassino non hanno aspettato l’orario presunto della morte?Troppi perchè rimangono irrisolti.Il motivo è uno bisogna coprire qualcosa all’interno dell’esercito, quindi bisogna trovare un capo espiatorio a tutti i costi PAROLISI il marito è il colpevole.,così l’inchiesta viene chiusa senza tanti perchè.Partiamo da Chi ha ucciso, chi ha depistato, chi ha telefonato, chi ha comprato qualcosa nel negozio dello scontrino ritrovato vicino al cadavere,chi erano le due soldatesse e l’uomo viste a Villa Lempa il 18 Aprile nel tardo pomeriggio,chi era la donna vista correre a san marco sul ciglio della strada in direzione Ripe, quando il medico si deciderà a dire l’orario della morte, qual’è il movente e qual’è l’arma del delitto,di chi sono le impronte di un uomo e una donna sulla siringa, visto che non sono nè di Melania ne di Parolisi, perchè i cani hanno annusato l’odore di Melania a San Marco in quel viottolo?Quando gli inquirenti risponderanno a tutte queste domande allora troveranno il vero assassino.

  5. Gli orari:I vicini di casa vedono partire Melania il marito e la bambina alle 14,10, ammettiamo che siano andati a civitella questa è la tesi per chi vuole accusare il marito,sono circa 18 km ci si impiega 20-25 minuti stiamo oltre le 14,35, da civitella per andare san Marco ci si impiega 15 minuti stiamo alle 14,50,alle 15 Parolisi e la bambina vengono sicuramente visti dal proprietario del chiosco alle altalene,secondo voi parolisi in 10 minuti doveva uccidere la moglie, cambiarsi e darsi una pulita visto che ci saranno stati schizzi di sangue,per poi andare a san marco.scusate ma i tempi sono molto stretti anche per un delitto pianificato.Cominciasse il medico a dare l’orario presunto della morte.Il buco di orario per Parolisi può essere dalle 14,35 alle 15,00.

    Vediamo un altro scenario Parolisi va a San Marco parte sempre alle 14,10 da Folignano per andare san Marco ci si impiega 23 minuti circa,stiamo sempre intorno le 14,30
    dopo pochi minuti la moglie dice di andare al bagno,ma magari va nel viottolo dove i cani hanno annusato la sua presenza ,ed è li che viene aggredita da qualcuno che la seguiva, ovvio che il marito non avrebbe avuto tempo di ucciderla a san marco portarla a civitella ritornare a san marco per le ore 15.

    Con queste dinamiche ritengo che in entrambi i casi il marito non avesse tempo e modo di uccidere la moglie.

    Sarebbe importante anche sapere quando ha chiamato l’amica a Melania se la telefonata ha agganciato la cella telefonica di ripe che si aggancia dopo circa 5 minuti di macchina. Allora potrebbe essere già stata aggredita caricata in macchina e tramortita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.