Antonella Clerici in lacrime a La prova del cuoco, grande il dolore per la morte del suo Oliver (Foto)

Antonella Clerici oggi a La prova del cuoco ha pianto, il suo inizio puntata è stato difficilissimo ma non è riuscita a reggere l’emozione e a trattenere le lacrime (foto). Sabato Oliver, il cane di Antonella Clerici è morto dando alla conduttrice un dolore e un vuoto che per alcuni saranno emozioni eccessive, per altri sono ben comprensibili. Un cane se lo ami davvero e per così tanti anni, come è successo alla Clerici, è un po’ come un figlio, anche se queste parole sembrano esagerate ed Antonella ne è consapevole. E’ entrata in studio avvolta dal calore del pubblico e degli amici de La prova del cuoco e il suo volto era tirato, quello di chi ha pianto tanto. Alla prima parola si è commossa ed è arrivato Federico Quaranta per sostenerla. Sapeva che le sarebbero scese le lacrime parlando del suo adorato Oliver e sa bene che ci sono lutti ben più gravi, ha chiesto scusa a tutti per il suo stato, se per qualche giorno non riuscirà ad essere allegra come sempre, ma ha promesso che presto tornerà come prima.

“Era anziano e ha fatto una vita bellissima e io dovrei essere contenta” ha confidato Antonella Clerici parlando del suo cane che è stato con lei per 15 anni ma che adesso le manca così tanto da provare un dolore fortissimo. La Clerici ha raccontato del ponte dove si immagina che i cani che sono stati molto amati arrivino restando in attesa del proprio padrone. Un arcobaleno su cui Antonella immagina il suo Oliver. Qui il post di Antonella Clerici, l’addio al suo Oliver

“Lo so che sono eccessiva” ha aggiunto la conduttrice de La prova del cuoco: “so che ci sono lutti più gravi ma io sono così e chi ha i cani capisce”. “Ho dovuto lasciarlo andare via come ultimo atto d’amore” ha concluso Antonella lasciando capire che il suo cane stava soffrendo troppo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.