Il mondo sulle spalle: la storia di Enzo Muscia interpretata da Giuseppe Fiorello


Dopo il grandissimo successo del film tv dedicato alla storia di Mia Martini, su Rai 1 va in onda un altro grande film in prime time al martedì sera. La scorsa settimana occhi puntati sulla meravigliosa Serena Rossi, questo martedì invece brilla nel prime time di Rai 1 un altro grande attore. Parliamo di Giuseppe Fiorello che sarà il protagonista de Il mondo sulle spalle. Una storia raccontata in una sola serata, come quelle che piacciono al pubblico di Rai 1- 

Ispirato alla storia di Enzo Muscia, Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, “Il mondo sulle spalle” è il racconto di un eroe di ogni giorno. Di un uomo che, come tutti, sa di dover combattere una battaglia quotidiana per difendere le cose che gli stanno a cuore – il lavoro, la famiglia, il futuro – senza perdere mai la speranza e la fiducia nel domani.

Il film tv, per la regia di Nicola Campiotti, in onda nella prima serata di martedì 19 febbraio, è una produzione Picomedia in collaborazione con Rai Fiction e IblaFilm, prodotto da Roberto Sessa. Nel cast accanto a Fiorello, Sara Zanier, Andrea Pennacchi, Stefano Rossi Giordani, Alberto Basaluzzo, Gianluca Gobbi, Viola Sartoretto, Claudia Penoni, Gianluca Ferrato, Antonio Zavatteri, Olivia Manescalchi ed Enrico Ianniello.

IL MONDO SULLE SPALLE IL 19 FEBBRAIO 2019 ARRIVA LA STORIA DI UN ITALIANO CORAGGIOSO IN PRIME TIME SU RAI 1 

Nell’arco di pochi giorni Marco perde il lavoro perché la sua fabbrica viene chiusa per una logica di finanza internazionale che non guarda in faccia nessuno, neppure le trenta famiglie che lascia sulla strada.
Contemporaneamente si trova ad affrontare un’altra prova durissima: suo figlio nasce prematuro e gli viene diagnosticata una malformazione cardiaca. Quasi attingendo energia dalla battaglia disperata che suo figlio sta combattendo in ospedale, Marco si carica sulle spalle il destino suo e dei suoi compagni di lavoro; rischia in proprio il tutto per tutto; si lancia in
un’impresa che solo i folli o gli eroi possono immaginare: rileva la fabbrica in prima persona, coprendosi di debiti con le banche e dando la casa in garanzia. E ce la fa. Rimette in moto la fabbrica, la porta nuovamente in attivo, comincia a riassumere i compagni che era stato costretto a lasciare a casa. E questa sarà una delle cose più difficili per Marco che conosce tutti da sempre e non vuole che altri suoi colleghi possano perdere il lavoro. 

Dà in garanzia la casa, per avere il capitale per rilevare l’azienda. E
così, improvvisamente, nella vita di Marco si apre un altro fronte. Proprio nel momento in cui dovrebbe essere più felice: quando suo figlio ritorna a casa. Carla scopre che ha dato in garanzia alle banche la loro casa tenendola all’oscuro. Non è tanto l’azzardo che la sconcerta, anche se quella casa è la loro unica certezza; è il fatto che Marco abbia deciso da solo per tutti e due in un momento così difficile della loro vita. È una crepa che non si salda, che si allarga: i due iniziano ad allontanarsi e Marco comincia a dormire in azienda. Non vi raccontiamo come andrà a finire questa storia: appuntamento a martedì sera si Rai 1…

Marco è un eroe civile. Perché è un uomo che ha capito che le
cose che contano veramente vanno difese. Vanno protette e
alimentate a costo di dedizione, sacrificio, rischio personale.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close