Le nuove professoresse de L’eredità: Ginevra Pisani su Rai 1 dopo Uomini e Donne

Il 23 settembre 2019 torna su Rai 1 il quiz con Flavio Insinna, L’eredità alla sua nuova edizione. Dopo il grande successo dell’anno scorso, il programma di rai 1 riapre i battenti con delle piacevoli novità per il pubblico della rete. Cambiano le professoresse! Avevamo capito che le belle prof non sarebbero state quelle della passata edizione: Chiara Esposito per esempio è ancora impegnata con Temptation Island VIP mentre Eleonora Arosio al momento si dedica al suo piccolino. Insomma, come succede di tanto in tanto il cast si rinnova. E tra le nuove professoresse de L’eredità spunta un volto molto familiare al pubblico di Canale 5. Ginevra Pisani infatti è una delle nuove professoresse del programma di rai 1. Forse al pubblico della rete non dirà nulla ma ai fans di Uomini e Donne, il suo volto risulterà essere molto noto. Ginevra infatti è stata una delle corteggiatrici più amate del trono di Claudio d’Angelo. Come ricorderete parliamo di un trono non proprio memorabile, non a caso il tronista lasciò il programma senza la classica scelta con i petali di rosa all’inizio, ma decise, dopo una pausa di riflessione, di conoscere meglio Ginevra e di scegliere proprio lei. Tra i due una notevole differenza di età che però non ha fermato l’amore che poi realmente è cresciuto portando tra l’altro i due, a una lunga convivenza.

GINEVRA PISANI PROFESSORESSA A L’EREDITA’: ECCO DOVE L’ABBIAMO GIA’ VISTA

Per chi si chiederà quindi dove ha già visto Ginevra la risposta è questa: a Uomini e Donne. Dopo la relazione con Claudio, oggi Ginevra è single e, come si vede anche dalle sue ultime stories sui social, impegnata moltissimo con il lavoro e con le sue nuove amiche, le professoresse de L’eredità.

Non ci resta quindi che fare un grande in bocca al lupo a Ginevra per questa sua nuova esperienza.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.