Vittorio De Scalzi a Vieni da me la morte della figlia Alice, non è facile parlarne (Foto)

vittorio de scalzi la morte della figlia alice

Tra gli ospiti di Vieni da me oggi Vittorio De Scalzi, voce storica e fondatore dei New Trolls (foto). Oggi è il suo compleanno e a fargli gli auguri per i 70anni con dei dolci videomessaggi ci sono i due figli ormai grandi ma manca lei, Alice, la figlia che ha perso quando aveva solo 30 anni. La figlia di Vittorio Scalzi è morta nel 2005, era il 16 febbraio e oggi Caterina Balivo non poteva non ricordarla. Un momento difficile dell’intervista, lui lo ammette subito dicendo che “Alice è un tasto difficile” e che i genitori non dovrebbero mai sopravvivere ai figli. Purtroppo una morte all’improvviso e ancora oggi e per sempre sarà difficile parlarne perché “sono cose che non passano mai e con le quali devi imparare a conviverci”. Ad aiutarlo in un periodo di immenso dolore sono stai i suoi due figli, Alberto e Armanda. Entrambi come il loro papà adorano la musica. Alberto è un rapper bravissimo, Vittorio è orgoglioso della sua musica anche se così lontana dal suo genere. Anche Armanda ama cantare, proprio come Alice, era un sogno ma che non ha potuto realizzare.

ALICE LA FIGLIA DI VITTORIO SCALZI MORTA A 30 ANNI

Una trombosi cerebrale l’ha portata via, tre giorni in coma ma non c’è stato niente da fare e quando i medici hanno informato Vittorio e sua moglie loro hanno dato il consenso per donare gli organi. Cuore, fegato, reni, cornee hanno ridato la vita ad altre persone, un gesto d’amore immenso.

Sono passati quasi 15 anni ma la morte di Alice resta sempre la ferita profonda della loro famiglia, non si supera mai del tutto un dolore del genere ma la sua fortuna sono stati gli altri due figli. “Mio figlio Alberto è un rapper, è bravissimo: grazie a lui imparo a capire delle cose, attraverso mio figlio certe cose le capisco altrimenti sarei prevenuto. Armanda è una guerriera, anche lei a tempo perso canta ed ha una voce bellissima”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.