Diletta Leotta a Storie Italiane si dà un 6 ma è un voto provvisorio: sabato sera si balla e si canta

In diretta per Storie Italiane Diletta Leotta, commenta, forse per la prima volta in tv, le tante critiche che ha ricevuto dopo il monologo scelto per la prima serata del Festival di Sanremo 2020. Un monologo che, a detta della conduttrice, non è stato capito. La Leotta spiega infatti che ci si è soffermati sulla questione della bellezza ma non era quello il focus del suo monologo. Infatti avrebbe voluto raccontare una parte della sua vita, qualcosa che conosce bene e che la caratterizza ma questo non è stato compreso. Lei sul palco voleva divertire e divertirsi ma a quanto pare non ci è riuscita e questo le dispiace ma promette che nella serata di sabato sera, quando la rivedremo sul palco dell’Ariston potremmo ricrederci.

Per questo si dà adesso un voto provvisorio, pensa tra il sei e il sette e poi scherza: “Non mi avete visto ancora ballare e recitare, credo che quando mi vedrete sabato sera rimpiangerete il monologo della prima serata del Festival” ha detto Diletta.

DILETTA LEOTTA A STORIE ITALIANE AMAREGGIATA PER LE CRITICHE

La Leotta rivela anche che dopo la prima serata al Festival ha avuto la febbre ma adesso sta meglio; sicuramente ha scaricato la grande tensione pre debutto. Ora è pronta per il sabato sera anche se non ha ancora scelto gli abiti che indosserà spera però di fare bene nel corso della finale del Festival! E spera questa volta di essere compresa, non come è successo dopo la prima serata!

A proposito della finalissima qualche spoiler anche se non ha ancora scelto il look per la serata spiega che sarà sicuramente molto luminosa e brillante!

Sabato sera quindi sul palco insieme a Fiorello torneranno le signore di questo Festival, Rula a parte. La giornalista infatti è tornata il giorno dopo la sua partecipazione a Sanremo negli Stati Uniti per motivi di lavoro.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.