La Rai sospende anche Detto Fatto: le ultime notizie

Mentre qualcuno chiede una apparente normalità anche nei palinsesti, la Rai prende le sue decisioni, come ha fatto anche Mediaset nelle ultime ore. La Rai blocca Porta a Porta e blocca anche Detto Fatto. La puntata di oggi 10 marzo 2020 non va in onda. Complice probabilmente anche l’assenza di Bianca Guaccero, che già ieri era stata assente, il programma di Rai 2 si ferma. La conduttrice lo ricordiamo, non è stata bene in questi giorni. Nulla a che vedere con il coronavirus, per lei problemi intestinali.

Chi è sintonizzato al momento su Rai 2 ha sicuramente potuto notare che Detto Fatto non è in onda. Una decisione maturata all’ultimo minuto. Al momento sta invece andando in onda un documentario mentre dopo si potrà seguire lo speciale del Tg2 dal titolo Italia Zona Protetta.

DETTO FATTO SOSPESO OGGI 10 MARZO 2020 E POI?

Il programma condotto ogni pomeriggio da Bianca Guaccero viene dunque sospeso per oggi; al suo posto, dalle 14.00, il documentario La Caccia – La sfida più ardua.

A seguire, dalle 15.00, la redazione del Tg2 proporrà uno speciale dal titolo Italia Zona Protetta, un appuntamento per parlare del Coronavirus in Italia, con la conduzione in studio di Luca Salerno, affiancato da Francesco Vairo dell’Ospedale Spallanzani di Roma. Previsti anche collegamenti in diretta da diverse località italiane.

Al momento non sappiamo se in queste ore si stanno registrando delle nuove puntate senza Bianca Guaccero, che lo ricordiamo è a casa perchè ammalata. Puntate che potrebbero andare in onda per coprire questa settimana e poi il programma sarà quindi sospeso. Si aspettano comunicazioni certe da parte della Rai.

Riguardo al fatto che ci debba essere intrattenimento in tv, condividiamo questa posizione ma non si può rischiare con la vita delle persone. Mandare in onda cartoni, film per bambini, serie tv può essere anche utile al posto dei programmi del day time, che mettono comunque a rischio i conduttori e tutte le persone che lavorano alla realizzazione. E’ altrettanto vero che se si fermano questi programmi decine di persone perdono il lavoro, come però purtroppo sta accadendo a tutti anche in altri settori. La salute, dovrebbe in ogni caso venire al primo posto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.