Da Live arriva la replica di Favoloso ed Elena Morali: nessun video compromettente, la Moric mente


Settimana scorsa non c’era stato spazio per la replica di Elena Morali alle parole di Nina Moric ma nella puntata di Live-Non è la d’Urso in onda il 17 maggio 2020, Elena ha avuto modo di rispondere alle accuse mosse dalla Moric. L’ex modella croata aveva infatti dichiarato che era stata Elena a mettersi in contatto con lei e che le aveva persino raccontato che la Morali non avrebbe potuto lasciare Luigi in quanto lui era in possesso di un video compromettente che avrebbe pubblicato e diffuso se le cose tra di loro non fossero andate bene.

ELENA MORALI E LUIGI FAVOLOSO REPLICANO ALLE ACCUSE DI NINA MORIC

Elena Morali e Luigi Favoloso, che in questi due mesi di quarantena forzata si sono mostrati sui social come coppia felice e innamorata, non vogliono in nessun modo che la Moric sporchi quello che c’è stato e c’è tra di loro.

Vogliono quindi rispondere a Nina punta su punto. Partendo ad esempio dalla questione tatuaggio, Luigi spiega che l’ha cambiato ma che non l’ha trasformato assolutamente in un diavolo. La Morali ribadisce: “Lei merita un corso di recitazione e, poi, un bravo medico. Io l’ho taggata perché, da te, due – tre mesi fa, disse:’do’ la mia benedizione’. Si vede che non conosce l’ironia, e dopo tanti anni in Italia, non conosce ancora l’italiano. Dovrebbe farsi un corso di giurisprudenza se mi dà della stalker”.

La Moric aveva anche detto sempre nello studio di Live, che la Morali l’avrebbe chiamata dal cellulare di un suo ex fidanzato per dirle quanto stava male a causa di Favoloso. “Per me va tutto in tribunale. Io piuttosto che fare un revenge porn con me ma farei un porno. Se vogliamo riprenderci lo facciamo io e lui anche se non è mai successo. Io piangevo perché ero chiusa in casa. Io le cose serie le faccio in tribunale. Luigi non mi ricatta. E’ meraviglioso” ha detto Elena nello studio di Live.

Sarà il capitolo definitivo di questa vicenda?

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close