Gemma e Sirius arriva il commento di Giorgio Manetti: “Sta prendendo in giro il pubblico”

Giorgio Manetti torna a parlare di Gemma Galgani e lo fa dalle pagine di Nuovo Tv dicendosi alquanto sorpreso dal fatto che in oltre 10 anni di partecipazione al programma la sua ex fidanzata non abbia ancora trovato l’amore. Non solo, punta il dito contro la dama torinese che a suo dire starebbe prendendo in giro il pubblico con il suo ultimo corteggiatore. Non è possibile infatti, a detta di Giorgio Manetti, pensare che una donna della sua età possa essere interessata a un ragazzo come Nicola Vivarelli, in arte Sirius, che ha solo 26 anni. Una differenza di 40 anni per il Manetti non è di poco conto tanto da poter parlare persino di presa in giro. Per Giorgio non ci sono dubbi: la torinese si sta prendendo gioco dei telespettatori.

GIORGIO MANETTI SU GEMMA GALGANI: SE VA AVANTI COSI’ RESTERA’ IN TV ALTRI 10 ANNI

Giorgio vuole anche precisare, nella sua intervista per Nuovo tv, che non ha nulla contro la Galgani anzi le augura il meglio. Ma sottolinea che se continuerà ad avere questo genere di frequentazioni, in tv a trovare l’amore potrebbe restarci almeno per un’altra decina di anni.

Giorgio inoltre non ha dubbi: molte persone si avvicinano a Gemma perchè essendo ormai famosa, le persone che sono al suo fianco, vivono di luce riflessa. “L’unico stupido che non è stato insieme a lei per la visibilità sono stato io, ero in tv per cercare l’amore” dice il Manetti.

Giorgio quindi è convinto che Gemma non troverà l’amore e a quanto pare non crede a Sirius anche se non lo dice in modo esplicito. Effettivamente non è il solo. Come ha sottolineato anche Tina Cipollari in una delle ultime puntate di Uomini e Donne, a ridere di quello che fa Gemma non sono solo le sue “colleghe” in studio ma anche mezza Italia…

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.