Clarissa Burt bellissima a 61 anni ma ogni giorno si alza molto presto


In collegamento da Phoenix, in Arizona, Clarissa Burt è stata ospite di Vieni da me, bella come sempre ma non senza sacrifici (foto). Ha confidato che ogni mattina si alza alle 4,30 e mezz’ora dopo è fuori casa pronta a correre per poi tornare dopo un’ora. Ha 61 anni ed è la donna affascinante di sempre, oggi imprenditrice, in Italia ha fatto tutto quello che poteva fare, così racconta a Caterina Balivo mentre scorrono le immagini dei suoi tanti ruoli in tv. E’ stata il grande amore di Massimo Troisi, sono stati insieme tre anni e la Burt stenta a credere che il prossimo giovedì saranno già 26 anni dalla sua morte. Ogni 4 giugno prega per Massimo, ha le sue foto che espone, non ha dimenticato niente di lui. Saluta la famiglia di Troisi, le volevano bene a San Giorgio a Cremano, soprattutto don Alfredo, il papà dell’attore.

CLARISSA BURT E MASSIMO TROISI UN AMORE FINITO PER I TRADIMENTI

“Massimo era un uomo straordinario ma l’amore viene e poi va, me lo chiedono tutti perché ci siamo lasciati ma Massimo era estremamente bello, divertente, famoso e i soldi non gli mancavano, era un uomo molto attraente e lui ogni tanto ne approfittava e per me la coppia era solo due persone e non 200”. Non ha accettato i suoi tradimenti ma Clarissa Burt ha di Troisi solo meravigliosi ricordi.

Si alza così presto al mattino per allenarsi perché in Arizona in questo periodo fa così caldo che più tardi sarebbe impossibile. Va a dormire prima delle 22 e la Balivo fa notare che non dorme così tanto. 

Le manca l’Italia, soprattutto gli italiani ma in America è tornata per la sua famiglia, sente che nel nostro Paese aveva fatto tutto il possibile, è felice ma i colori e il calore della Nazione in cui ha trascorso metà della sua vita non li dimenticherà mai. 

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close