Italia sì Giorno per giorno tiene botta e Rai 1 non rimpiange Storie Italiane

A quanto pare la scelta del direttore di Rai 1, Stefano Coletta, di dare spazio nel day time a Marco Liorni, con il suo Italia sì Giorno per Giorno è vincente. Eravamo scettici: visti gli ascolti del sabato pomeriggio ( nonostante da tempo diciamo che Italia sì sia un ottimo prodotto) pensavamo che al mattino non avrebbe brillato. E invece in questa collocazione conquista una buona fetta di pubblico, non solo. Migliora gli ascolti che Storie Italiane stava registrando nelle ultime puntate ( il pubblico era stanco ormai di sentire le stesse storie visti i tre mesi di lockdown). E questa ventata di aria fresca ha fatto bene alla fascia mattutina. Nonostante Mediaset abbia deciso di mandare in onda Mattino 5 ( inspiegabilmente senza Federica Panicucci e ancora con un carico di notizie pesanti), Rai 1 conquista ottimi ascolti e batte anche il competitor che resta in onda nella stessa fascia oraria ma con il solo Francesco Vecchi.

Vediamo la sfida nel primo scontro settimanale, con i dati di ascolti del primo giugno 2020.

GLI ASCOLTI DEL MATTINO: ITALIA SI CONVINCE, MATTINO 5 MENO

Su Rai1 Uno Mattina dà il buongiorno a 826.000 telespettatori con il 15.1% di share e la puntata di Italia Sì! Giorno per Giorno è stata seguita da 947.000 spettatori con il 13.7% di share.

Dopo due puntate speciali, il programma di Marco Liorni va in onda in quella che dovrebbe essere la sua versione giornaliera per tutto il mese di giugno!

Su Canale5 Mattino Cinque ha informato 909.000 spettatori (14.2%) nella prima parte e 870.000 (13.8%) nella seconda. 

Gli ascolti di Mattino 5 ci fanno pensare che forse una seconda parte leggera dedicata al gossip e magari a tematiche relative all’estate avrebbe potuto conquistare il pubblico e invece no. A tutta notizia ! In ogni caso gli ascolti restano comunque ottimi.

Adesso non ci resta che attendere tutti gli “scontri” all’ultimo punto di share di questa settimana per capire quali sono nel mese di giugno i gusti degli italiani. Vedremo!

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.