A Io e Te Valeria Fabrizi parla della morte del figlio Alberto: “Sono una donna forte”


Non è la prima volta che Valeria Fabrizi parla del figlio morto tanti anni fa, Diaco sfiora l’argomento ma è lei a dire qualcosa che tocca l’anima di tutti.  Valeria Fabrizi ospite oggi a Io e Te, un’intervista da seguire dal primo all’ultimo minuto, anche quando con grande forza ma un dolore immenso parla della morte di suo figlio Alberto. Oggi ha 84 anni e forza e bellezza incredibili, tante emozioni che custodisce ma supera quel dolore del passato evitando di pensarci. E’ felice, si racconta delle favole, lo dice al pubblico di Io e Te e poi prosegue ma non sfugge quella frase. L’attrice che tutti adorano lascia intendere che è inutile pensare ai dolori forti, alla morte di un figlio per cui ha sofferto per tanti anni ma oggi sembra fingere che non sia mai accaduto. E’ un modo per andare avanti e Valeria Fabrizi confida che è una donna forte.

VALERIA FABRIZI HA VISSUTO TANTI DOLORI E LE SUE LACRIME VENGONO DAL CUORE

Nell’intervista di oggi la Fabrizi ha pianto spesso, lacrime che le venivano dal cuore, emozioni così forti ed evidenti. Non ha pianto parlando per pochi attimi di suo figlio Alberto. E’ un dolore che tiene chiuso dentro, racconta che molte persone le chiedono come faccia ad andare avanti una mamma che ha perso suo figlio. Lei preferisce parlarne ma dice semplicemente che è forte e lo è davvero.

Aveva solo tre mesi suo figlio ed è morto per un arresto cardiaco. Per 16 anni Valeria Fabrizi non ha più lavorato, si è chiusa in quel dolore a cui si è aggiunta poi la morte di suo marito Tata Giacobetti. E’ stata sua figlia Giorgia a chiederle di tornare in scena e oggi continua a chiederglielo sempre il suo pubblico. Suor Costanza è stato il suo ritorno sul set e poi è arrivato tutto il seguito, sempre un successo, sempre amore immenso da parte di chi continua a seguirla.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close