Scivolone per Adriana Volpe che vuole ricordare Nadia Toffa ma cita Magalli


Non è piaciuto per niente al pubblico, e non è piaciuto molto neppure a noi, il modo in cui oggi Adriana Volpe ha deciso di ricordare Nadia Toffa, scomparsa un anno fa. Oggi non era l’anniversario della morte di Nadia, venuta a mancare il 13 agosto del 2019 ma la conduttrice di Ogni Mattina, ha deciso di fare a modo suo un omaggio alla iena. Il gesto di Adriana Volpe però non è stato molto apprezzato. Infatti la conduttrice ha mostrato in video, un tweet di Nadia Toffa, indirizzato a Giancarlo Magalli, mentre con una scritta in sovraimpressione si ricordava “quella volta in cui Nadia difese Adriana”.

“Il rispetto per le donne?! Sotto terra è finito. Che dispiacere e amarezza, sopporta e vai avanti. Sei superiore” questo era il tweet di Nadia Toffa. Un tweet sicuramente sacrosanto all’epoca ma che oggi non aveva nulla da dire, se non aiutare la Volpe a parlare ancora una volta della sua guerra contro Giancarlo Magalli, che tra l’altro nel corso della puntata di Ogni Mattina di oggi, non è stato mai citato.

IL GESTO DI ADRIANA VOLPE BOCCIATO DAL PUBBLICO DI OGNI MATTINA

Sui social si rincorrono i messaggi di chi non ha affatto gradito il gesti di Adriana Volpe: “Adriana Volpe strumentalizza il ricordo di Nadia Toffa per continuare la sua faida con Magalli nonostante si sgoli a ripetere che è un argomento chiuso. Sulle uscite di Magalli ha piena ragione ma queste uscite fanno solo schifo. Mi è completamente scaduta” scrive un telespettatore.

Altri spettatori fanno notare che in tv purtroppo molto spesso capitano cose simili ma che si è pronti a puntare il dito contro la Volpe in ogni occasione. Certo è che comprendere il legame tra il ricordo di Nadia e il tweet contro Magalli, è difficile. Si sarebbe potuto fare ben altro.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close