Scivolone per Adriana Volpe che vuole ricordare Nadia Toffa ma cita Magalli

Non è piaciuto per niente al pubblico, e non è piaciuto molto neppure a noi, il modo in cui oggi Adriana Volpe ha deciso di ricordare Nadia Toffa, scomparsa un anno fa. Oggi non era l’anniversario della morte di Nadia, venuta a mancare il 13 agosto del 2019 ma la conduttrice di Ogni Mattina, ha deciso di fare a modo suo un omaggio alla iena. Il gesto di Adriana Volpe però non è stato molto apprezzato. Infatti la conduttrice ha mostrato in video, un tweet di Nadia Toffa, indirizzato a Giancarlo Magalli, mentre con una scritta in sovraimpressione si ricordava “quella volta in cui Nadia difese Adriana”.

“Il rispetto per le donne?! Sotto terra è finito. Che dispiacere e amarezza, sopporta e vai avanti. Sei superiore” questo era il tweet di Nadia Toffa. Un tweet sicuramente sacrosanto all’epoca ma che oggi non aveva nulla da dire, se non aiutare la Volpe a parlare ancora una volta della sua guerra contro Giancarlo Magalli, che tra l’altro nel corso della puntata di Ogni Mattina di oggi, non è stato mai citato.

IL GESTO DI ADRIANA VOLPE BOCCIATO DAL PUBBLICO DI OGNI MATTINA

Sui social si rincorrono i messaggi di chi non ha affatto gradito il gesti di Adriana Volpe: “Adriana Volpe strumentalizza il ricordo di Nadia Toffa per continuare la sua faida con Magalli nonostante si sgoli a ripetere che è un argomento chiuso. Sulle uscite di Magalli ha piena ragione ma queste uscite fanno solo schifo. Mi è completamente scaduta” scrive un telespettatore.

Altri spettatori fanno notare che in tv purtroppo molto spesso capitano cose simili ma che si è pronti a puntare il dito contro la Volpe in ogni occasione. Certo è che comprendere il legame tra il ricordo di Nadia e il tweet contro Magalli, è difficile. Si sarebbe potuto fare ben altro.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.