L’incidente di Morra in auto, Adua rivela: “Volevo venire, mi ha bloccato dicendomi che eri in coma”

Si fa sempre più intricata la vicenda. In molti sui social, dopo aver seguito le ultime rivelazioni dalla casa del Grande Fratello VIP 5 hanno iniziato a parlare della cosa come dell’Ares Gate ( la Ares è la vecchia casa di produzione con la quale collaboravano sia Adua che Massimiliano fallita poi dopo la morte di Losito) ! Avrete capito che stiamo parlando delle rivelazioni scioccanti fatte nella casa del GF VIP da Adua e Massimiliano Morra. La de Vesco e l’attore napoletano si sono lasciati andare a delle confidenze molto forti che hanno poi smosso qualcosa anche fuori. E ieri sera ne hanno continuato a parlare, ricordando l’incidente di Massimiliano Morra. Quando partecipava a Ballando con le stelle infatti l’attore ( che a quanto pare era da poco uscito dal giro, o da quella che in tanti chiamano ormai la setta) ha avuto un drammatico incidente di auto dal quale, come raccontò lui stesso sui giornali ma anche in una intervista a La vita in diretta, uscì praticamente vivo per miracolo.

Adua racconta che avrebbe voluto mettersi in contatto con Massimiliano per chiedere come stava ma qualcuno le ha impedito di farlo.

ADUA DEL VESCO RACCONTA A MASSIMILIANO DI QUANDO SAREBBE VOLUTA ANDARE DA LUI

La del Vesco e Massimiliano, che per oltre due anni non si sono parlati, rimettono insieme diversi tasselli per cercare di capire che cosa è successo dopo la separazione. E uno degli eventi che ha segnato la vita di entrambi, per diversi motivi, è stato l’incidente che Massimiliano ha avuto in macchina. La de Vesco racconta di averlo saputo da Laura e di aver cercato in tutti i modi di andare in ospedale dal suo ex.

“Tu lo sai che quando è arrivata la chiamata di questo fatto io ero ancora là. Io ho detto loro ‘prendo la macchina e vado in ospedale a trovarlo’. Te lo giuro su mia nonna. Lo sai chi mi ha bloccato, mi ha davvero bloccato nel venire. Ti giuro su quello che ho di più caro. Mi pare di ricordare che mi ha chiamato Laura per dirmi del tuo incidente. Io ho detto ‘no, non ci credo’. Io ho fatto l’errore di dirlo a chi sai tu. Lui mi diceva ‘Eh no è’. Io ero succube e poi non ci sono più venuta. Mi hanno detto poi che eri in come capisci?”

Massimiliano Morra è rimasto coinvolto nell’incidente nel marzo del 2018. Queste dinamiche sono molto molto particolari perchè anche Gabriel Garko , anche lui molto vicino alla Ares, e anche ex fidanzato di Adua del Vesco, nel suo libro, ha raccontato di quando qualcuno cercò di sabotare la sua macchina. Tutte cose che, raccontate singolarmente da chi le ha vissute, non avevano un nesso logico ma oggi, per chi sta seguendo questa vicenda, i tasselli sembrano fare parte tutti, di uno stesso puzzle.

Massimiliano ha poi invitato Adua a gettarsi il passato alle spalle e a non parlare più di questo argomento scomodo, rendendosi forse conto che qualcuno potrebbe ascoltare qualcosa di non gradito. Ma ormai, il caso è davvero esploso.

QUI L’INTERVISTA DI MASSIMILIANO PER LA VITA IN DIRETTA

Anche nel salotto di Barbara d’Urso ieri, si è parlato del tema, con le rivelazioni molto forti della conduttrice che ha detto di conoscere molto bene la storia raccontata da Adua che però a lei, sarebbe stata raccontata da un’altra persona molto famosa.

Ed è da ieri che sui social è esploso il tam tam alla ricerca di volti che potrebbero aver fatto parte di questa che viene definita una sorta di setta. Della Ares hanno fatto parte anche attori del calibro di Eva Grimaldi, Laura Torrisi, Giuliana de Sio, Manuela Arcuri. Il passato di alcune di loro lo conosciamo: pensiamo la periodo drammatico di Eva travolta dall’alcol, o alla depressione affrontata dalla de Sio. Tutte cose che non hanno nessun nesso tra loro o che si legano in qualche modo a una figura che ha fatto male a tutte queste persone come è successo con Adua, arrivata a pesare 32 chili?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.