Eleonora Daniele: “Ho chiesto alla pediatra quando Carlotta dirà mamma” (Foto)

Eleonora Daniele è giustamente innamorata di sua figlia Carlotta e a Storie Italiane i suoi ospiti salutano sempre prima la mamma e poi le chiedono della bimba (foto). Oggi in studio Orietta Berti, lei è nonna e ha raccontato che la sua Olivia, che ha un anno e mezzo, va all’asilo. Eleonora Daniele si è subito preoccupata, una scelta che lei non avrebbe mai fatto, soprattutto in questo periodo. “Con tutto questo Covid? Ma sono bene organizzati all’asilo di tua nipote?”. Sembrava non fossero più in uno studio televisivo, succede così quando si parla di bambini, di figli, di nipoti. Orietta Berti ha spiegato che la sua nipotina per il momento va all’asilo solo per due ore al giorno perché si deve abituare, che i bambini giocano insieme, sono piccoli, e per loro non c’è problema: “Quindi giocano come prima solo che i genitori non possono entrare e lasciano la bambina al cancello” spiega la cantante.

ELEONORA DANIELE E ORIETTA BERTI PARLANO DI FIGLIA E NIPOTE

Ovvio che sono bene organizzati, Orietta Berti non ha dubbi che l’asilo che ha appena iniziato a frequentare sua nipote Olivia adotta tutte le regole necessarie ma i bambini piccoli non ne hanno molte tra loro. Solo che non è semplice lasciarla al cancello e qui Eleonora chiede alla Berti cosa dice la piccola. “Non parla ancora, parla a modo suo, ha solo un anno e mezzo”.

La conduttrice a questo punto racconta che non vede l’ora che sua figlia Carlotta la chiami mamma. Confessa che ha già chiesto alla pediatra quando dirà mamma e lei le ha spiegato che deve attendere almeno gli 8 mesi, forse 1 anno o magari di più. “Non vedo l’ora, devo aspettare altri 4 mesi” conclude Eleonora Daniele dimostrando ancora una volta quanto la sua vita sia cambiata da quando è mamma. Carlotta è nata a maggio, un po’ di pazienza.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.