Luca Bizzarri ospite di Antonella Clerici racconta la sua vita semplice

C’è Luca Bizzarri in collegamento con Antonella Clerici per E’ sempre mezzogiorno. Con lui c’è il suo adorato cane tedesco, Smog. Eccezionalmente il suo cane è entrato in casa per la trasmissione e la Clerici capisce bene il legame tra loro due. Gioca con la Clerici raccontando un po’ della sua vita, delle ricette che collega a personaggi importanti. Trofie al pesto le abbina alla figura di Paolo Villaggio, rappresentano entrambi la sua città, Genova. Sottolinea che Villaggio faceva anche tanto pensare e non solo ridere. Per la focaccia genovese Bizzarri ricorda Eugenio Montale: “Una figura genovese che forse è tra le più alte e certi poeti te li fanno studiare a scuola e tu li associ alla noia, poi li rileggi e li riscopri”. 

LUCA BIZZARRI E IL SUO CANE SMOG

Le bollicine le dedica ad Antonella Clerici. Le tartine al caviale sono per Marcello Mastroianni: “Il caviale è una delle cose che mi piace di più al mondo, come lui e poi bastava poco di Mastroianni per fare un grande film. Lui è stato sempre per me un punto di arrivo che ovviamente non raggiungerò mai”.

Il cotechino è il suo cane, passeranno insieme il Capodanno. Antonella Clerici non ha dubbi, non potrebbe mai vivere senza un cane in casa, anche se sa bene che Oliver resterà sempre nel suo cuore più degli altri che comunque ama e continua a viziare. 

La minestra in brodo è lui, Luca Bizzarri: “Faccio una vita monastica sempre chiuso in casa con Smog e ogni tanto mi piace anche la minestrina”. Si scopre così che Bizzarri al di là della tv fa una vita ben diversa da quella che si può immaginare, anche malinconica. Pienamente d’accordo con lui la conduttrice che conferma lo stesso genere di vita fuori dagli studi televisivi, niente di diverso dalle persone comuni. 

“Disturbo della pubblica quiete” è il romanzo di Luca Bizzarri, un regalo che come tutti i libri può donare tanto: “La cultura è libertà”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.