Il dramma di Gemma Galgani a Uomini e Donne: umiliata anche da Maurizio

Sedotta, usata, abbandonata, umiliata: da oltre due mesi a Gemma Galgani viene detto di stare attenta, di non fidarsi di un uomo che non conosce, che ha visto meno di dieci volte in vita sua. Eppure Gemma Galgani, la vera protagonista, unica e sola, di Uomini e Donne, quello che si dice intorno a lei fa finta che non sia vero, fa finta che sia un complotto. Ma alla fine dei conti, è protagonista dello stesso dramma di cui è attrice perfetta. Perchè credere che davvero, avesse mai potuto pensare che Maurizio, per come si è comportato ( basti pensare, per capire il livello, al fatto che il giorno di Natale in barba a ogni divieto se ne andata a casa di amici “tanti” come lui stesso ha raccontato e dopo pranzo ne sono arrivati “altrettanti” invece che chiudersi in casa insieme alla donna che stava frequentando) provasse un qualcosa per lei, o vedesse un futuro insieme, era davvero improbabile. Ma come Tina ricorda da mesi, Gemma costruisce una dietro l’altra, storie identiche, ben sapendo che chi ha di fronte, non nutre per lei nessun sentimento.

Oggi Maurizio l’ha dimostrato umiliandola su più fronti. E non solo perchè non ha avuto rispetto di una donna di 71 anni rimasta da sola a Natale e Capodanno ma perchè l’ha descritta come una mantide che non vedeva l’ora di cibarsi del suo corpo. E noi qui, lo stiamo dicendo con parole dolci e con una metafora sottile. Maurizio no, l’ha offesa, ha usato parole forti e vergognose, per lui e per le donne.

Il dramma di Gemma Galgani a Uomini e Donne: umiliata per l’ennesima volta

Ma ormai non ci si meraviglia più di nulla. Neppure del fatto che determinate cose vadano in onda tra le risate, mentre dovrebbero essere tagliate, nel rispetto di chi ancora ha un briciolo di cervello e segue questa trasmissione.

Oggi si è consumato un nuovo dramma a Uomini e Donne. Niente che non si poteva prevedere, ma i toni davvero squallidi usati, fanno parecchio pena. E se anche di finzione si tratta, la cosa non fa meno pena, anzi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.