Amanda Sandrelli ringrazia la moglie di Gino Paoli: da figlia unica a due fratelli (Foto)

Amanda Sandrelli ospite a Oggi è un altro giorno riceve il messaggio del fratello Giovanni e racconta della moglie di Gino Paoli, di Anna (foto). A 8 anni Amanda Sandrelli è andata a vivere con suo padre, ha dovuto cambiare città: “mi sono trovata con due fratelli, da figlia unica con un fratello appena nato, Vito, e Giovanni che aveva tre mesi più di me ed è stata la mia salvezza”. Anna era la moglie di Gino Paoli, una storia che Amanda Sandrelli racconta con emozione, a lei è legatissima. “C’era una situazione difficile, mia madre ha chiesto aiuto a mio padre, aveva un matrimonio difficile e voleva che io fossi tranquilla”. Gino Paoli ha parlato quindi con la moglie Anna e lei ha detto sì e l’ha accolta in casa, nella sua famiglia. Per la Sandrelli Anna è stata una seconda madre ma non è stato semplice da bambina superare quella situazione delicata. “Ho accettato una autorità che non so se avrei accettato altrimenti e Anna si è presa la briga di essere autoritaria con una bambina che l’autorità l’accettava poco. E di questo la ringrazierò sempre”.

IL MESSAGGIO DEL FRATELLO DI AMANDA SANDRELLI

Con lei Stefania e Gino sono sempre stati sinceri, non hanno mai detto bugie, magari non le hanno raccontato tutto ed era giusto.

Ha sofferto per l’assenza della mamma a causa del lavoro, perché Stefania Sandrelli è sempre stata una mamma molto affettuosa e la mancanza quando lavorava sul set si sentiva. 

Stefania e Anna sono poi diventate amiche. Amanda non dice chiaramente le date, non parla di tradimenti ma confida: “Quando finisce un amore non è mai facile, se è stato un amore soffri quando finisce”.

Figlia d’arte, non è stato semplice: “Mamma mi ha insegnato sicuramente il senso dell’umorismo che io non avevo molto e la leggerezza e poi quasi tutto. Mio padre è diverso perché è arrivato più avanti, non ci ho vissuto da bambina bambina ma sicuramente ho imparato la libertà, l’indipendenza e a non farsi condizionare mai”.

Poi il messaggio di Giovanni che la emoziona: “Mi manchi ma soprattutto volevo mandare un messaggio di profonda solidarietà a te e a tutti i tuoi colleghi, tutti coloro che da sempre fanno in modo che il teatro esista e si possa goderne. Credo che un giorno sarà solo un brutto ricordo, noi invece di ricordi ne abbiamo tantissimi insieme. Ti voglio bene”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.