Stefania Sandrelli: brucia ancora il tradimento di Gino Paoli che le fece spaccare casa (Foto)

Impossibile dimenticare la storia d’amore di Stefania Sandrelli e Gino Paoli e a Oggi è un altro giorno i ricordi della splendida attrice si sommano ai suoi racconti (Foto). Serena Bortone nota che alla Sandrelli quella sabbia nel letto di Gino Paoli, quel tradimento di tanti anni fa, ancora brucia. Lei non nega, anzi conferma con gli occhi lucidi. Gino Paoli canta “C’è che mi sono innamorato di te” ed è una delle canzoni che le ha dedicato. “Questa me l’ha detto che era per me – di certo ne ha scritte tante altre per Stefania Sandrelli che racconta perché era così innamorata – Di lui mi piaceva tutto, fuori e dentro, io l’ho conosciuto che cantava La gatta e mi sono innamorato di lui, della canzone, di tutto. Mi piace tutto di lui, era bellino, come si dice in Toscana, era carino vestito e svestito, era in forma”. Stefania Sandrelli aveva già un fidanzatino ma lei ha pensato a quell’amore che ha fatto nascere la figlia, Amanda Sandrelli. 

AMANDA SANDRELLI SPACCO’ CASA DI GINO PAOLI

Ricorda che una volta ha spaccato i piatti e casa di Gino Paoli, prima che si lasciassero: “La casa l’ho distrutta perché gli ho trovato della sabbia nel letto e non era la mia e lui zitto si è fatto rompere tutto quello che c’era da rompere”.

La Sandrelli ricorda che andava alla ricerca delle cose costose in casa, delle cose a cui teneva, tutte rotte. Sfogarsi forse in quel momento l’ha fatta sentire meglio perché non se l’aspettava di essere tradita dal suo uomo, dall’uomo che amava. Non ha mai capito di chi fosse quella sabbia ma l’ha perdonato. Era andata via in taxi quella volta ma è poi tornata. Gli aveva detto che gli avrebbe reso tutto con la stessa moneta e poi Stefania l’ha fatto davvero, ma non per ripicca. Lui reagì male e l’amore finì, forse solo la storia finì, perché i suoi occhi diventano di nuovo lucidi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.