Stefania Sandrelli a Domenica IN: “Devo lavorare per vivere” l’attrice spiega il senso delle sue parole


Qualche settimana fa, quando in Italia erano state avviate le prime restrizioni, e si capiva che per molto tempo, tanti lavori non sarebbero tornati a essere concessi, era uscito un articolo con una intervista a Stefania Sandrelli che aveva destato molto scalpore. L’attrice infatti, che oggi a Domenica IN ha voluto dare le sue spiegazioni, aveva spiegato che non poteva fare a meno di lavorare. Il tono però, come spiega l’attrice nella puntata di Domenica IN del 26 aprile 2020, non era quello che poi è passato. La Sandrelli oggi spiega che il lavoro è la sua vita, e in questo senso ha voluto dire che non ne poteva fare a meno. Ospite in collegamento a Domenica In, la diva ci tiene quindi a mettere i puntini sulle i.

Qui l’intervista incriminata per chi non l’avesse letta

STEFANIA SANDRELLI A DOMENICA IN SPIEGA IL PERCHE’ DI ALCUNE DICHIARAZIONI

“Sono stata travisata, perché questo articolo è stato gridato in un altro modo, in un modo più becero, in un modo inopportuno”. L’attrice ha quindi spiegato di non aver mai detto dei aver bisogno di “lavorare per vivere” : “praticamente diceva che io quasi mi lamentassi, invece – precisa la Sandrelli – stavo difendendo, dando voce a dei colleghi che dietro ai nostri nomi – sono tantissimi – sono in gravissime condizioni”.

Stefania Sandrelli dà un senso molto diverso alle parole di quella intervista: “tutto posso fare meno che lamentarmi. Quando ho detto ‘devo lavorare per vivere’ è stato travisato, è stato ricamato, malamente, […] devo lavorare per vivere nel senso che […] il lavoro […] fa talmente parte della mia vita che è la mia vita, quindi io devo lavorare per vivere, ma il lavoro è la mia vita” .

Il problema è che però in questa intervista nel virgolettato, c’è una frase della Sandrelli in cui dice “non vorrei dover bussare ai miei figli” che dà una interpretazione in linea con quello che era poi il tono dell’articolo…

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close