Ermal Meta ospite di Antonella Clerici: “Da ragazzino sognavo di vincere il premio della critica”

Un ospite che emoziona molto oggi Antonella Clerici ed è Ermal Meta. La Clerici ha sempre detto che la canzone di Sanremo “Un milione di cose da dirti” è la sua preferita; chiede ad Ermal Meta come nascono le sue canzoni. “Non mi sono mai preoccupato di capire come nascesse una canzone,  cerco solo di stare attento a quello che provo in quei momenti altrimenti è un attimo e poi passa. Quel giorno avevo qualcosa da tirare fuori e avevo il piano davanti ed è stata veramente una magia, in 10 minuti”. Tribù Urbana è il disco di Ermal Meta che esce oggi e che contiene il brano di Sanremo. “Non mi sarei aspettato nemmeno la metà di quello che è successo, ero consapevole che la canzone non avrebbe attratto perché non aveva scintille ma sono soddisfatto”.

ERMAL META A E’ SEMPRE MEZZOGIORNO SCEGLIE LA RICETTA DELLA FELICITA’

Un genere tutto diverso dalla canzone con cui ha vinto il festival in coppia con Fabrizio Moro. “La musica serve a questo giocare con tutte le note possibili, tutte le sfumature, è come dipingere e non puoi farlo sempre con gli stessi colori e a un certo punto devi cambiare”.

Tra premio della critica e televoto Ermal sceglie il premio della critica perché da ragazzino era il suo sogno. Sincero, per niente furbo nella sua risposta.

Tra cantante e autore sceglie quello che gli ha dato la notorietà: cantante. Tra Vasco e Fossati sceglie chi ha fatto della musica la sua vita: “Io Vasco lo vedo e gli credo. Un concerto di Vasco è come una Messa. Invece Fossati quando facevo l’autore lo facevo leggendo i suoi testi. Metto quindi entrambi in pentola” sceglie entrambi per la sua ricetta della felicità.

Tra talent e gavetta sceglie la gavetta, lui ne ha fatta tanta, felice di avere calcato palchi, chilometri e i pub più brutti d’Italia. Non ha niente contro i talent e forse se oggi avesse 20 anni li farebbe ma ai suoi 20 anni c’era solo la gavetta. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.