Bellissima da giovane Patrizia De Blanck ma per sua madre era una rivale (Foto)

Patrizia De Blanck a Oggi è un altro giorno ha portato le sue foto da bambina, da giovanissima, gli scatti con la madre. La contessa più famosa d’Italia era bellissima, diversa dalla mamma, anche lei molto bella. “Mia madre aveva Churchill come amante li abbiamo beccati nella serra che si baciavano, li abbiamo beccati io e mio fratello e mia madre disse che era una dimostrazione di affetto e ci disse di andare”. Tante le foto di famiglia, nella villa a Montecarlo in cui compare Churchill. La De Blanck non capiva come facesse sua madre a stare con lui che chiamava “un panzone”. La risposta della mamma fu che non capiva ma che un giorno l’avrebbe fatto.  “Mia madre ha sempre amato il potere, solo se eri un re, un principe, lei si interessava. Io invece ho avuto anche un amore idraulico poi ovviamente anche il top”. Patrizia De Blanck racconta di quell’amore, dell’idraulico che era bellissimo. “Io ho avuto dieci vite in una” e la contessa avrebbe bisogno di più puntate per dire tutto, per ricordare tutto.

PATRIZIA DE BLANCK E LO STRANO RAPPORTO CON LA MADRE

Confessa che si è sposata perché sua madre iniziò a guardarla con competizione, come una donna guarda un’altra donna e non una figlia. Non ammette la sofferenza che poteva avere ma la scelta di sposarsi per andare via di casa dice tutto. “Ci trattava come se io e mio fratello fossimo i suoi vassalli, ci comandava”. Una volta la madre fece finta di svenire e il fratello la prese in braccio e per vendetta la lasciò cadere. 

Solo con il passare degli anni, ma molti anni, tutto è cambiato: “Quando mia madre ha iniziato a invecchiare e non voleva più vivere… Mi disse che dovevo ucciderla e piangeva. Si è lasciata morire lei”. L’amore è ciò che ha imparato a sue spese. Possiamo quindi immaginare cosa accadde per sua madre quando Patrizia a 15 anni fu notata e presa al Musichiere, in tv. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.