Che disastro Domenica Live: numeri da chiusura per Canale 5, ma di chi è la colpa?

Da due anni ripetiamo che uno dei più grandi errori di Canale 5 è stato quello di sospendere la messa in onda di Domenica Live al pomeriggio, accorciando la durata del programma e permettendo alla Rai di riprendersi una fascia che per troppo tempo aveva perso. Mandare in onda Barbara d’urso, due anni dopo, con lo stesso format, senza nessuna novità e senza nessuna voglia di spendere dei soldi per grandi ospiti, è parecchio imbarazzante. Domenica Live floppa si, ma la colpa siamo davvero sicuri che sia solo di Barbara d’urso? Facciamo un banale esempio per spiegare quale sia la colossale differenza tra Rai e Mediaset. Certo, anche nell’azienda di Viale Mazzini ci sono antipatie spesso tenute nel cassetto ma se c’è da fare il lavoro di squadra lo si fa. E se c’è una fiction con Raoul Bova protagonista, al debutto mercoledì sera, non ce lo giochiamo solo pochi istanti ad Amici, ma lo mandiamo anche a fare una intervista promozionale a Domenica Live, nostro programma di punta del pomeriggio…O se proprio non vogliamo mandare Bova, abbiamo un intero cast a disposizione. E invece il nulla cosmico. Da Barbara d’urso ci becchiamo Pierpaolo Pretelli, i talk noiosi senza nessun mordente, la famiglia Collovati e storie trite e ritrite.

Se non possiamo fare interviste, se non abbiamo soldi per grandi ospiti, se non abbiamo modo neppure di promuovere una fiction MEDIASET non una roba che andrà in onda su Netflix eh ma su Canale 5, mercoledì in prime time… Facciamo magari delle inchieste, delle cose esclusive per la cronaca. E invece anche lì, zero totale. Allora è proprio vero che c’è una chiara volontà di affossare tutto quello che riguarda Barbara d’Urso.

Se sia giusto o meno, questo lo sapranno i dirigenti ma è parecchio ridicolo che si tenga in onda un programma senza dargli la benchè minima importanza. Il pubblico si stanca, anche i più fedeli alla fine cambiano canale di fronte alle solite robe. E c’è una platea più ampia al momento, c’è persino un clima invernale che ci costringe a casa. Che cosa sarebbe successo se Domenica Live fosse andato in onda in un classico pomeriggio di fine aprile?

I numeri sono già clamorosamente disastrosi così, ma questa sembra essere una agonia, come se la conduttrice dovesse espiare chissà quali colpe. E a questo punto allora ci viene da pensare che un po’ se lo cerchi anche lei. Perchè vi siete chiesti, chi potrebbe prendere il suo posto, anche nel pomeriggio da lunedì al venerdì visto che Mediaset non ha mai azzardato novità? Dobbiamo aspettarci davvero che passi tutto nelle mani di Elisa Isoardi come si era detto qualche mese fa?

Di certo così non va e i numeri incassati il 18 aprile 2021 da Domenica Live sono la dimostrazione di un fallimento su tutta la linea.

Ascolti flop Domenica Live: ecco i dati del 18 aprile 2021

La prima parte del programma, in onda in sovrapposizione con Domenica IN con la sua Anteprima ottiene 1.768.000 e l’ 8.96 %. DomenicaLive Attualità con 2.030.000 e il 10.92 % nel programma ore 17,04 Domenica Live ottiene 2.330.000 e il 13.37 % prima parte e seconda 2.389.000 spett. e il 13.03 %.

Domenica Live viene battuto nella prima parte da Domenica In che vola oltre i 3 milioni di spettatori e anche nelal seconda da Francesca Fialdini con Da Noi a Ruota Libera.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.