Donatella Rettore adottata dalla famiglia di Marcella Bella, a Verissimo la nuova amicizia

Cosa è successo tra Donatella Rettore e Marcella Bella, cosa è cambiato tra le due cantanti al punto da farle diventare così amiche da considerarsi sorelle. Le avevamo lasciato quasi nemiche ma a Verissimo raccontano la loro nuova storia. E’ la Rettore a spiegare che adesso sono amiche, che la famiglia Bella l’ha adottata. Saranno entrambe ospiti nella puntata del 24 aprile e Silvia Toffanin pronta ad ascoltare la loro prima intervista insieme. Vecchie ruggini portate avanti per anni ma in realtà erano solo delle incomprensioni nate dal festival di Sanremo del 1986, davvero tanti anni fa. Così diverse ma anche alla fine così simili Marcella Bella e Donatella Rettore oggi sono un vero esempio di come possa cambiare il rapporto tra due donne, due artiste.

MARCELLA BELLA E DONATELLA RETTORE, NON E’ MAI TROPPO TARDI PER DIVENTARE AMICHE

La cantante siciliana ha spiegato: “Donatella è una grande provocatrice ed io sono una che s’infiamma in un attimo. Non ho mai capito perché mi punzecchiasse, anche perché tra noi non c’è mai stata rivalità professionale. Forse – ha proseguito Marcella – era un po’ prevenuta nei miei confronti perché per lei non ero abbastanza rock”. La Rettore ricorda che una volta la paragonò alla protagonista di Dynasty: “Avevo perfino detto che era la Joan Collins di Catania, prendendo a prestito la ricchissima protagonista della serie Dynasty”.
Galeotta per loro è stata la trasmissione condotta da Amadeus Ora o mai più, anche lì le abbiamo viste punzecchiarsi ma poi hanno iniziato a frequentarsi e per festeggiare i 50 anni di carriera Marcella Bella ha voluto anche la sua nuova amica sul palco. 

“Nel corso di una trasmissione ci siamo scoperte e abbiamo iniziato a frequentarci, tanto che poi l’ho invitata a cantare sul palco con me per festeggiare i cinquant’anni della mia carriera. Ora – ha aggiunto la Bella – è riuscita addirittura a farmi diventare animalista come lei”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.