Serena Bortone legge i saluti: ultima puntata per Oggi è un altro giorno

A costo di sforare Serena Bortone legge i saluti fino all’ultima parola. Ultima puntata per Oggi è un altro giorno, anche il suo programma chiude con un successo inaspettato. Di certo la Bortone tornerà a settembre, forse con qualche novità per evitare di annoiare prima di tutti la conduttrice ma Oggi è un altro è già nel palinsesto. Serena Bortone ha scritto i suoi saluti, i suoi ringraziamenti, niente di già sentito, tutto molto simile al suo modo di condurre. “I saluti sono le cose più belle della vita” ha scritto anche questo e lo dice fiera mentre i minuti passano e lei ha ancora altro da dire. Ringrazia Stefano Coletta e il regista, ringrazia chi l’ha seguita dai Rai 3 e tutti gli affetti stabili che ha avuto sul divano in questi mesi in cui condurre non era sempre semplice. 

ULTIMA PUNTATA PER OGGI E’ UN ALTRO GIORNO


“Siamo arrivati alla fine e con dei risultati che non avremmo mai previsto… sperimentando” Serena Bortone è ovviamente pienamente soddisfatta. Parla di fiducia che il pubblico ha dato soprattutto a lei, quella fiducia che si è trasformata in affetto enorme. Si emoziona Serena, parla di chi ha combattuto e indica chi è presente da sempre accanto a lei. Invita autrici e autori a mostrarsi, è entusiasta e non lo nasconde. Un misto di dolcezza e ruvidità come sempre ma non fa nemmeno un errore nei saluti scritti con precisione per non dimenticare nessuno ma anche per dire fino in fondo le sue frasi rubate alla psicanalisi che tanto adora. 

La famiglia di Oggi è un altro giorno la definisce simpatica e professionale, tornerà a settembre con le stesse intenzioni, di parlare di tutto e di tutti. “Abbiamo cercato di restituire ricchezza, pluralità del nostro grande Paese, cultura, artisti, gli umili, gli eroi… Cercando di essere vicini alle fragilità e valorizzando le diversità…”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.