Red Canzian ha rischiato di morire: “Ho sentito un dolore fortissimo al petto”

red canzian verissimo

Era il 2015 ed è un anno che Red Canzian non potrà mai dimenticare, ha rischiato di morire per un problema al cuore, un problema cardiaco che ha raccontato anche a Verissimo. Nella puntata di ieri ha spiegato a Silvia Toffanin che era in albergo, era solo come spesso capita a chi viaggia tanto per lavoro. I Pooh l’hanno fatto per decenni e Red Canzian da solo ha rischiato di perdere la vita, erano le sette del mattino ma ha capito che doveva agire subito. Ha avvertito un dolore fortissimo al petto, lo descrive: “E’ come se mi avesse investito un camion. Era un dolore che non puoi raccontare perché troppo forte per sopravvivere”.

Red Canzian a Verissimo

Il bassista dei Pooh è riuscito a chiamare un suo collaboratore, che per fortuna è medico ed ha capito subito che non c’era un attimo da perdere. Non ha chiamato a sua volta un’ambulanza ma ha messo Red in un taxi correndo subito in ospedale. La fortuna è stata anche quella di avere un ospedale vicino.

“Sono riuscito a chiamare un mio collaboratore che mi ha messo in un taxi e per fortuna c’era un ospedale vicino. Poi sono stato trasferito in un altro ospedale e la sera mi hanno operato. L’intervento è durato otto ore, ma sono qua” lo racconta sempre a ancora con il sorriso. Red Canzian ha poi avuto anche un altro problema di salute ma a Verissimo cambia argomento, ha già dedicato troppo tempo ad argomenti spiacevoli. Confessa invece che la forza è quella di prendere sempre tutto in modo positivo, sorridendo sempre e senza fermarsi mai.

Il messaggio di Chiara, la figlia di Red, lo emoziona. Racconta di un rapporto straordinario, pieno d’amore, d’affetto e di complicità. “Siamo veramente tanto simili su tante cose, soprattutto nel cercare di perseguire il nostro sogno ad ogni costo”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.