Federica Panicucci confronta il suo test post vaccino con quello di Pippo Franco: qualcosa non torna

mattino 5

Quando per la prima volta in tv era stato mostrato un certificato fornito direttamente da Pippo Franco ai giornalisti ( se la memoria non ci inganna, dovrebbe esser stata Barbara d’urso la prima a farlo vedere), la polemica non si era sedata anzi. Tutto ruotava intorno alle parole di Pippo Franco che, per confermare di essersi fatto il vaccino, aveva fornito un test sierologico per dimostrare di avere gli anticorpi. Il risultato del test non aveva convinto nessuno, e come ha detto anche la giornalista di Mattino 5 in diretta oggi, 15 novembre 2021, non ha convinto neppure chi sta indagando per capire se anche l’attore comico abbia un green pass falso oppure no, tanto che sono stati richiesti altri esami e test, che saranno analizzati da un perito che darà quindi tutte le risposte del caso. Per quale motivo questo test di Pippo Franco non aveva convinto? Per una cosa molto semplice: gli anticorpi segnalati dal test fatto da Pippo Franco, erano solo 15. Un numero bassissimo. Tutti i virologi che si sono espressi fino a oggi, con la possibilità di vedere solo un foglio senza avere molti altri dettagli, hanno spiegato che il numero sembrerebbe essere troppo basso, per una persona che ha fatto due dosi di vaccino. Ed è scettica in questo senso anche Federica Panicucci che da Mattino 5 oggi, ha voluto fare un esperimento molto semplice. Ha confrontato il suo di test, fatto dopo due dosi di vaccino, con quello di Pippo Franco.

Prima però la parola era andata al professor Pregliasco che aveva spiegato che il certificato fornito, evidenziava gli anticorpi presenti nel nostro organismo solo in due casi: post vaccinazione o dopo la malattia. Quindi Pippo Franco o si è vaccinato ( con un riscontro molto basso in termini di sviluppo degli anticorpi) oppure è entrato in contatto con il coronavirus in qualche modo. “Un dato di questo genere lascia pensare a una infezione pregressa” ha detto Pregliasco che ha spiegato che nel certificato manca il dato specifico che permette di capire se un paziente ha contratto il covid 19. “E’ un valore bassino per una vaccinazione” ha detto il dottore ricordando anche che i valori dipendono però anche dai metodi usati nel laboratorio che ha fatto le analisi. La conduttrice ricorda che la seconda dose di Pippo Franco è stata fatta ad agosto e mostra quindi il certificato dei suoi anticorpi.

Federica Panicucci confronta il test dei suoi anticorpi con quello di Pippo Franco

La conduttrice quindi sceglie di mostrare il suo di certificato, dicendo di non avere nulla da nascondere. Ha fatto la seconda dose di vaccino a fine giugno e tre mesi dopo, il suo test , diceva che aveva ancora oltre 2000 come valore degli anticorpi sviluppati. “Questo è un certificato che ci fa dire che c’è stata una vaccinazione, con una protezione ancora adeguata dopo mesi” ha spiegato il dottor Pregliasco nella puntata di Mattino 5 di oggi.

Noi siamo certi che questo non significa nulla, siamo certi che Pippo ha fatto il vaccino e che lo dimostrerà” ha detto la conduttrice di Mattino 5. “Mi sembrano però curiosi i dati del test di Pippo Franco” ha concluso la Panicucci. Non ci resta che aspettare la verità che arriverà tra poche ore dalle indagini in corso.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.