Quattro aborti, Simona Marchini e Ciccio Cordova ricordano il dolore che ha distrutto il matrimonio

Simona Marchini aborto

Il dolore può unire una coppia o può distruggere un matrimonio e per Simona Marchini e Ciccio Cordova gli aborti vissuti hanno portato il loro amore al divorzio. Ospite a Oggi è un altro giorno la Marchini ha parlato dei suoi dolori, del primo matrimonio, un amore tossico, della storia d’amore meravigliosa con Ciccio Cordova, ex calciatore della Roma, ex marito. “4 aborti al quinto mese mi sono risposta con tutta la volontà e l’entusiasmo giovanile perché volevo la famiglia per mia figlia. Mi sono dedicata completamente alla famiglia, volevo che mia figlia avesse un papà e questo papà è stato un bravo papà. Ciccio Cordova aveva il merito il pregio di questa affettività, entrò con molto garbo nella mia vita”. Simona Marchini avrebbe voluto altri figli ma la tragedia era inspiegabile perché anni fa non facevano la ricerca della trombofilia adesso è semplice ma prima non si capiva perché una figlia l’aveva avuta e gli altri no. “Non lo auguro a nessuno, è una ferita molto seria e poi non riuscivo a rassegnarmi, ero distrutta, ero devastata, anche perché ero a letto ferma per 5 mesi”.

Ciccio Cordova, una sorpresa per Simona Marchini

Una vera sorpresa per la Marchini, dietro le quinte c’è il suo ex marito, Ciccio Cordova, per lei l’unico ex marito. Parla anche lui di quel dolore, dei figli che non sono nati. L’ex capitano della Roma confida che se avessero avuto un figlio insieme non si sarebbero mai lasciati. Confida che il dolore ha distrutto tutto perché si era innescato un meccanismo di colpe. Simona aveva una figlia, lui no, nonostante l’amore non sono riusciti a superare quel dramma insieme. Volevano tanto un figlio loro ma è soprattutto l’ultimo aborto che li ha allontanati per sempre.

Oggi si vogliono ancora bene, si vede, sono ancora molto legati. Cordova ha continuato ad essere anche un padre per la figlia di Simona.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.