Barbara Boncompagni: “A 13 anni decisi di non vedere più mia madre”

barbara boncompagni madre

Barbara Boncompagni, ospite nello studio di Oggi è un altro giorno, è diventata nonna da 7 mesi della piccola Ginevra, ricorda la bambina che è stata, l’adolescente che è stata crescendo con suo padre, Gianni Boncompagni, Raffaella Carrà, le sorelle e sua madre che vedeva nel fine settimana. La figlia di Gianni Boncompagni ha vissuto l’abbandono della madre. Immagina che per lei sia stata una scelta difficile, perché era diventata mamma di tre bambine quando era molto giovane. Una donna determinata, che combatteva per ciò in cui credeva, che quando Barbara aveva solo 12 anni la portava con sé nei suoi impegni tra politica e diritti. Tutto molto interessante, oggi Barbara Boncompagni è grata a sua madre ma a 13 anni ha smesso di vederla, ha smesso di andare da lei i fine settimana.

Barbara Boncompagni a Oggi è un altro giorno

Dopo i fine settimana con la mamma tornava a casa dal padre, apriva la porta e viveva la forma più alta dello spettacolo con Raffaella Carrà e le tante persone, figure importanti, che frequentavano la loro casa. Un legame fortissimo quello con Raffaella. “A 13 anni decido di non vedere più mia madre che era una donna tosta e risoluta. La scelta che lei aveva fatto di lasciare 3 figlie non deve essere stata facile, era giovanissima quando siamo note e penso che quella scelta sia stata sofferta, ma io mi sentivo abbandonata, lei diceva cose che non mi piacevano”.

Un fine settimana non andò da lei, la madre ci rimase male ma Barbara disse che non sarebbe andata mai più a casa sua. Per un anno non si parlarono, la madre era arrabbiata. Si sono poi riviste ma il rapporto era ormai rovinato. La madre si ammalò e andò via in breve tempo. Barbara aveva 18 anni. “Ormai il distacco era avvenuto”.

A Raffaella Carrà disse: “Io non sto soffrendo ma non mi sento in colpa e Raffaella mi ha detto che era giusto e se lo diceva lei ci credevo”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.