Eva Henger in ospedale distrutta dopo l’incidente: “Se mia figlia fosse stata con noi sarebbe morta”

eva henger ospedale

Per la prima volta Eva Henger parla dopo il drammatico incidente di cui è stata protagonista , parla in tv e lo fa dalla stanza di ospedale dove è ricoverata. Nella puntata di Pomeriggio 5 in diretta su Canale 5, Barbara d’Urso ha salutato la Henger che adesso è ricoverata insieme a suo marito. Dopo l’incidente di giovedì scorso, i due adesso sono stati portati nello stesso ospedale, essendo non in pericolo di vita. Le condizioni di salute di Eva sono comunque serie, dovrà subire diverse operazioni e al momento, è bloccata nel letto in ospedale.

La Henger poi ha ricordato anche quei drammatici momenti dell’incidente, ha spiegato quello che ha provato e della paura che ha avuto nel credere che Massimiliano Caroletti fosse morto. Eva e Massimiliano raccontano di esser stati estratti dalle portiere della macchina, le hanno dovute tagliare, perchè non era possibile fare in modo diverso.

Eva Henger in ospedale parla per la prima volta in tv dopo l’incidente stradale

Ci hanno portato in due ospedali diversi perchè vicino c’erano due ospedali molto piccoli che non erano attrezzati. Hanno voluto fare del loro meglio per salvarci quindi ci hanno portato in due ospedali diversi. Ora siamo di nuovo insieme, ci hanno portato nella stessa stanza. Io dovrò stare qui per molto tempo e ci vorranno dei mesi prima di riprendermi. Ho perso molto sangue prima e molto sangue anche adesso, per questo non mi hanno operato” ha raccontato Eva Henger dalla stanza di ospedale dove è ricoverata.

Barbara d’Urso spiega che nel dramma devono ringraziare di essere sopravvissuti, dopo quello che è successo. E poi sottolinea che è stato un miracolo che la piccola, la loro bambina, non era insieme a loro. Eva ha commentato: “Jennifer voleva venire con noi, sono io che non ho voluto. Lei aveva preso un brutto voto e allora siccome io sono molto rigida le ho detto che non poteva venire. Se fosse stata in macchina con noi sarebbe morta, anche perchè spesso si stacca dalle cinture.”

Voglio dire che io andavo molto piano e lo ribadisco. Il mio avvocato ha fatto tutti i controlli e possiamo dire che noi stavamo andando a 52Km orari. Io comunque mi sento in colpa per tutto, mi sento in colpa anche se non ho colpe, non auguro a nessuno una situazione simile” ha aggiunto la Henger. Ha spiegato che dovrà essere operata alla gamba, che al momento non può camminare e che dovrà subire anche una operazione al braccio. Per l’osso sacro al momento ancora non sa.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.