Andriy Shevchenko è riuscito a portare la madre in Italia, lo racconta a Verissimo

Andriy Shevchenko

Andriy Shevchenko ospite a Verissimo nella puntata di domani sabato 7 maggio 2022 racconta della sua Ucraina in guerra, della madre che non riusciva a convincere di lasciare il suo Paese assediato. E’ un periodo drammatico per lui, adesso i suoi sforzi sono tutti per aiutare la sua gente che ha perso tutto, per dare una sistemazioni ai rifugiati. Solo quando tutto sarà finito riuscirà a pensare al calcio come un tempo. Shevchenko può certo dirsi più sereno perché è riuscito a portare la madre e la sorella lontane dalla guerra ma non riesco a credere a cosa sta accadendo. E’ sconvolto come lo sono tutti ma mentre chi è lontano da Kiev e dalle oltre zone di guerra inizia anche a dimenticare, lui non può farlo.   

Andriy Shevchenko a Verissimo

“È una situazione molto difficile, soprattutto le prime settimane sono state complicate. È stato uno shock, mai avrei pensato che la Russia potesse iniziare una guerra contro di noi. Come si fa a vivere quando ogni giorno muoiono bambini e civili sotto gli attacchi dei missili nemici?” sono le sue parole a Silvia Toffanin.

L’ex calciatore cerca di dare una mano concreta e a casa sua a Londra stanno per arrivare due donne con i loro bambini: “Poi, abbiamo fatto un bellissimo progetto con il sindaco di Milano Beppe Sala. Sono grato agli italiani che si sono dimostrati molto generosi e stanno dando il cuore al mio popolo. La mia gente ha perso tutto, i bambini non hanno più futuro, dobbiamo stare vicini a queste persone”.

Convincere la madre a lasciare l’Ucraina non è stato semplice: “All’inizio non c’è stato verso di convincere mia mamma ad andarsene. Poi, dopo 21 giorni, le sue condizioni fisiche sono peggiorate e quindi mia sorella l’ha portata via con sé. Adesso sono in Italia”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.